Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Alto Adige, presto le linee guida per l’esame di maturità

lunedì, 18 maggio 2020

Bolzano – Fissate le nuove regole dell’esame di maturità. Il 17 giugno si svolgerà l’esame di maturità che sarà solamente orale e sarà incentrato su cinque materie combinate tra loro. Nuova valutazione complessiva dell’esame.

La prova - Mercoledì 17 giugno, alle 8.30, in tutta Italia le scuole superiori apriranno i battenti e gli studenti che devono sostenere l’esame di maturità orale potranno accedervi, osservando ovviamente le norme di distanziamento e con le necessarie misure di protezione. Queste informazioni sono state rese note dal ministro all’Istruzione, Lucia Azzolina.

L’assessore provinciale alle scuole di lingua tedesca, Philipp Achammer, afferma “finalmente, ad un mese di distanza dalla data dell’esame, è stata fatta chiarezza sulle modalità dell’esame. Il nostro compito è ora quello di sostenere i giovani che si apprestano a sostenere l’esame di maturità, affinché possano affrontare nel migliore dei modi questo esame che sarà esclusivamente orale. Sinora le informazioni a questo riguardo sono filtrate in via ufficiosa e sino a ieri è mancata una dichiarazione chiara da parte del Ministero competente”.

Maggior peso agli ultimi tre anni di studio - L’esame di maturità verrà svolto da sei docenti del consiglio di classe nell’ambito di un colloquio con lo studente che durerà circa un’ora. Solo il presidente della commissione d’esame sarà esterno all’istituto scolastico.

Secondo l’assessore alle scuole di lingua italiana Giuliano Vettorato “l’emergenza ha stravolto i piani rispetto a quello che dovrebbe rappresentare questo fondamentale passaggio della vita scolastica di ogni studente: un vero esame disciplinare, secondo le normali modalità di svolgimento, anche rispetto al ciclo di studi che ogni maturando ha portato avanti nei 13 anni del suo percorso dietro i banchi di scuola. Nonostante le evidenti difficoltà legate a questa modalità e vista anche la mancanza di chiarezza da parte del Ministero in queste settimane, anche la scuola italiana in Alto Adige, ora, ha un compito molto importante, sul quale concentreremo tutti i nostri sforzi: aiutare, con tutti i mezzi, ogni giorno, i potenziali diplomati nel miglior modo possibile, in modo che possano avvicinarsi con fiducia alla prova orale finale”.

A questo proposito l’assessore provinciale alle scuole ladine, Daniel Alfreider, tranquillizza “i componenti della commissione conoscono bene i loro studenti e sanno quali tematiche sono state trattate nell’ambito delle lezioni online. L’esame sarà comunque una verifica seria delle conoscenze acquisite dai candidati”.

Lo svolgimento dell’esame di maturità - Il colloquio dell’esame riguarderà varie materie che potranno essere combinate tra loro. Il credito del triennio varrà 60 punti (di cui diciotto per la classe terza, venti per la classe quarta e ventidue per la classe quinta), sino a 40 punti il colloquio che si baserà su di una tesina sulle discipline d’indirizzo, seguirà la discussione di un testo e su materiali consegnati dalla commissione per le altre materie.

Le direzioni didattiche saranno informate - L’assessore Achammer sottolinea infine che “le direzioni didattiche nei prossimi giorni saranno informate con un’apposita circolare in merito ai dettagli dello svolgimento dell’esame, le linee guida per le valutazioni e riguardo alle norme di sicurezza da applicare”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136