Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
 
Ad
Ad
 
Ad


Valle Camonica, condannato a sei anni nonno spacciatore

sabato, 10 aprile 2021

Brescia – Condannato a sei anni il nonno spacciatore della Valle Camonica e la banda che spacciava in Valle Camonica. Si è conclusa in tribunale a Brescia, al termine del processo abbreviato davanti al giudice Riccardo Moreschi, il processo nei confronti della banda che spacciava in valle e che ha visto coinvolte dodici persone, sequestrando un chilo e 600 etti di cocaina, circa 3 etti di eroina, un chilo di hashish e mezzo chilo di marijuana.

L’operazione “Lucignolo”, con le indagini coordinate dal sostituto procuratore Donato Greco e condotte dai carabinieri della compagnia di Breno, era scattata nel 2018 dopo il decesso di due persone per overdose in Valle Camonica e in carcere sono finiti una decina di persone. I legali degli indagati hanno chiesto il rito abbreviato. Dalle indagini dei carabinieri è emerso che “il grossista” era l’82enne B. Crotti condannato a sei anni (la richiesta dell’accusa era 6 anni e mezzo) mentre ai fratelli Vangelisti sono stati inflitti 5 anni e 4 mesi e a 8 anni e 10 mesi. Condannate a 11 mesi e a 26 mesi anche due donne che facevano parte del sodalizio.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136