Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Lombardia, da lunedì possibile ritorno in zona arancione: oggi la decisione

venerdì, 26 febbraio 2021

Sondrio – Dopo lo scampato pericolo della scorsa settimana, la Lombardia probabilmente tornerà in zona arancione. Nel pomeriggio arriverà il monitoraggio numero 41 dell’Istituto superiore di sanità sulla situazione epidemiologica, col meccanismo messo a punto da Governo e Ministero della salute di stabilire le fasce di rischio per le regioni italiane con i relativi divieti e restrizioni per cercare di contenere i contagi da covid.

La scorsa settimana la Regione aveva un indice Rt di 0,99: con un Rt 1, infatti, scatta in automatico la fascia arancione, che diventa rossa con un indice di 1,25. I dati degli ultimi giorni sono in peggioramento, specie a Milano dove per stessa ammissione del direttore di Ats, Walter Bergamaschi, la soglia di 1 è stata superata e l’indice è a 1,16.

Una possibile exit-strategy sarebbe quella di una classificazione provinciale, ma il Governo Draghi sembra voler operare in continuità col Conte-Bis e, se confermate le indiscrezioni, la Lombardia tornerà dunque completamente in zona arancione almeno per le prossime due settimane. Richiuderanno bar e ristoranti – con regime possibile solo da asporto – e non ci si potrà spostare tra Comuni se non per casi di necessità.

Più in generale, l’Esecutivo sta lavorando al nuovo Dpcm che prolungherà l’attuale sistema del lockdown almeno fino al periodo pasquale, compreso: un’ennesima mazzata per settori quali quello turistico e ricettivo.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136