Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Furto di e-bike sventato dai carabinieri a Sellero, arrestato uno dei ladri

Sellero (Brescia)- Furto di e-bike sventato dai carabinieri, arrestato uno dei ladri. Nella scorsa notte, i carabinieri della Stazione di Cedegolo (Brescia), durante un servizio di controllo del territorio, hanno arrestato un 27enne di origini moldave, in Italia senza fissa dimora, ritenuto responsabile di un furto consumato presso un rivenditore di moto ed e-bike di Sellero. Analoghi furti erano stati consumati nella provincia bresciana nel corso delle ultime settimane.


Nel cuore della nottata i militari, che stavano perlustrando la via Nazionale, sono intervenuti presso il Centro Moto Camuno, poiché avevano udito la sirena dell’allarme sonoro del negozio. Arrivati davanti all’ingresso, hanno notato che i ladri avevano distrutto la vetrina con un Iveco Daily, utilizzato come ariete e avevano già caricato sul mezzo otto e-bike del valore di quasi cinquantamila euro.

Tre soggetti, alla vista della pattuglia, sono usciti dal negozio e si sono diretti verso la limitrofa ferrovia. Dopo un inseguimento di corsa, protrattosi per circa due-trecento metri, i carabinieri sono riusciti a bloccare uno degli autori del furto.


Il giovane moldavo ha provato a scappare, colpendo uno dei due militari con calci e pugni. Uno degli altri ladri è tornato indietro per aiutare il complice ma, alla vista del secondo carabiniere intervenuto in supporto del collega, si è definitivamente allontanato. Il 27enne, che non aveva documenti al seguito, è stato tratto in arresto per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.
Il furgone sul quale erano state caricate le biciclette è risultato provento di un furto consumato a fine marzo e denunciato ai carabinieri di Bagnolo Mella (Brescia).
Sul mezzo erano state apposte delle altre targhe rubate nello stesso periodo e che erano state alterate con del nastro isolante per rendere difficile l’individuazione e ostacolare le successive indagini. Le bici di valore sono state restituite al rivenditore.
L’arresto è stato convalidato e nei confronti dello straniero è stata applicata la misura della custodia cautelare in carcere.


di Ch. P.
Ultimo aggiornamento: 24/05/2023 15:54:41
POTREBBE INTERESSARTI
Edolo (Brescia) – Il turismo in treno in Lombardia continua a crescere: nel 2024 già 2,8 milioni di passeggeri hanno...
Interventi di vigili del fuoco di Dro, mezzi del 118 e polizia locale
ULTIME NOTIZIE
Escursioni organizzate per conoscere il lupo e il suo habitat
Il 22 e 23 giugno un percorso ed una logistica rinnovati
Partendo dal messaggio di Papa Francesco