Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Edolo, inaugurata al liceo sportivo del Meneghini l'aula Elena Fanchini

Edolo (Brescia) - "Ricordare Elena è fondamentale e ringrazio l'istituto Meneghini di portare avanti il suo nome.

Ringraziamo chi ha voluto questo indirizzo sportivo, io ed Elena non siamo riuscite a completare gli studi perché un tempo non c'era la sinergia attuale, o facevi sport o frequentavi la scuola, mentre oggi c'è la possibilità di unire sport e scuola, e sono soddisfatta che lo sport sia stato riconosciuto come esperienza di vita", con queste parole Nadia Fanchini è intervenuta al Meneghini di Edolo con l'intera famiglia all'intitolazione alla sorella Elena dell'aula sportiva del Liceo Sportivo del Meneghini di Edolo.


La cerimonia si è svolta questa mattina alla presenza degli studenti del liceo sportivo e degli ex, docenti, il dirigente scolastico Raffaella Zanardini, il sindaco Luca Masneri, il consigliere delegato allo Sport Michele Tonini, l'assessore regionale Simona Tironi, il presidente della Comunità Montana di Valle Camonica Sandro Bonomelli, l'assessore allo Sport della Comunità Montana Massimo Maugeri, quindi Monica Buizza dell'Ufficio Scolastico provinciale e amministratori locali e rappresentanti delle associazioni sportive edolesi e dell'Alta Valle Camonica.


La professoressa Raffaella Zanardini ha introdotto la cerimonia, ricordando i 10 anni del Liceo Sportivo, la crescita e i risultati che sono stati conseguiti, mentre due studenti, Andrea Cozzi e Noemi Legena, hanno illustrato l'attività e le opportunità che il Meneghini offre.


Sono poi intervenuti il sindaco Luca Masneri, che ha sottolineato: "Il liceo Sportivo è un vanto per Edolo, ed è unico nella nostra provincia. In tanti hanno cercato di copiare il modello ma non ci sono riusciti". "Come amministrazione - ha aggiunto il sindaco - abbiamo sostenuto il liceo sportivo, potenziando le strutture a disposizione dell'istituto e degli studenti".


Sono poi intervenuti Sandro Bonomelli e Massimo Maugeri, il presidente Bonomelli ha ricordato che si tratta di "Una giornata importante nel ricordo di Elena Fanchini che anche nei momenti difficili della sua vita è riuscita a trasmetterci", mentre l'assessore Maugeri ha posto l'accento "sull'esempio che Elena Fanchini ha dato, a livello di sport e livello umano", oltre ad invitare gli studenti ad avere "un senso di comunità della scuola che state frequentando".


L'assessore regionale Simona Tironi ha indicato le strategie per il futuro, compreso quelle per il Meneghini di Edolo e ribadito l'impegno di "inserire a livello regionale la cultura dello sport in tutti gli indirizzi delle superiori".


Un momento importante sono state le testimonianze degli ex studenti del liceo sportivo Marco Salvadori, Fabrizio Poli, Samuele Piantom Paolo Gulberti, Mario Gabossi, Marco Chiodi, Gaia Cattaneo, Alessandro Belotti, Matilde Ceresi, Nicolò Sordilo e Simone Fioroni. A Mario Gabossi e a Federico è stata consegnata una coppa per i successi in ambito sportivo. Al termine l''inaugurazione dell'aula sportiva intitolata ad Elena Fanchini.


di A. Pa.
Ultimo aggiornamento: 26/03/2024 13:32:21
POTREBBE INTERESSARTI
ULTIME NOTIZIE
Le decisioni del Questore dopo controlli ed episodi di cronaca
Per verosimili motivi di gelosia: moldavo 48enne arrestato dai carabinieri
Intensificati i controlli dei carabinieri nel capoluogo: il bilancio