Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Edolo e Liedolo, incontro tra alunni della Primaria e ricordo del soldato Boninchi

venerdì, 18 maggio 2018

Edolo – Un evento unico tra Edolo e Liedolo, alunni della Primaria uniti nel lavoro sulla Prima Guerra Mondiale e sulla figura del soldato Luigi Boninchi. Gli studenti della Primaria – classe IV^ – dell’Istituto Comprensivo di Edolo (Brescia), accompagnati dall’insegnante Patrizia Laffranchini, dalla vicaria professoressa Emanuela Moratti e dalla dirigente, professoressa Raffaella Zanardini, hanno incontrato i ragazzi della IV^ di Liedolo, frazione di San Zenone degli Ezzelini (Treviso), accompagnati dal maestro Federico Monaco, e partecipato ad una toccante cerimonia davanti al monumento dei caduti di Mù (nelle foto alcuni momenti della cerimonia a Mù di Edolo).

 

Da tre anni gli alunni delle due scuole sono in contatto, hanno avviato ricerche sui nomi dei due Comuni e sulla Prima Guerra Mondiale. L’insegnante dell’istituto comprensivo edolese, Patrizia Laffranchini ha portato avanti un progetto innovativo, che ha avuto oggi il suo epilogo: i 20 alunni della classe IV della Primaria di Liedolo, con il loro maestro Federico Monaco e i genitori, hanno raggiunto Edolo e partecipato alla cerimonia nella frazione Mù, alla presenze della dirigente scolastica Raffaella Zanardini, dei docenti, dei consiglieri delegati del Comune di Edolo, Luca Rivetta e Siro Casatti, degli alpini di Edolo e della associazioni. La dirigente scolastica e i due insegnanti, Patrizia Laffranchini (Edolo) e Federico Monaco (Liedolo), hanno ringraziato i ragazzi per il lavoro svolto e per i rapporti che si sono intensificati negli corso di questi tre anni.

Durante la cerimonia i ragazzi della IV Primaria dell’istituto di Edolo hanno letto il seguente documento:

“Nel centenario della fine della prima Guerra Mondiale le scuole primarie di Edolo e Liedolo finalmente si incontrano nell’ambito del progetto “Edolo/Liedolo”, 100 anni dalla Prima Guerra Mondiale”.

Tale progetto – iniziato nell’anno scolastico 2015/2016 coin una ricerca storica ha portato a scoprire un legame tra i due paesi che va oltre l’assonanza del loro nomi. Ciò che ci unisce infatti è la figura del soldato Luigi Boninchi, nato a Mù nel 1885 e morto sul Montefanera nel 1917.

Questo percorso è stato un tuffo nella storia che ci ha coinvolto e appassionato; Luigi Boninci non è stato per noi un semplice nome su un monumento dei Caduti, ma siamo riusciti ad immaginare le sue emozioni e la sua vita, sacrificata alla Patria, trascorsa tra i due luoghi.

Oggi davanti al Monumento dei Caduti di Mù vogliamo ringraziarti, caro Luigi, per il tuo sacrificio e per averci fatto incontrare. La guerra ti ha rubato la vita e ha portato la distruzione e divisione, ma cento anni dopo, tu sei stato invece motivo di unione e amicizia tra noi. In segno di onore e rispetto vogliamo salutarti, come dici in una lettera a tuo fratello, che ci è piaciuta “con una stretta di mano destra”".

Al termine della cerimonia i bambini di Edolo hanno cantato una canzone per cori di Antonietta Laffranchini e musicata da sua papà Antonio: la canzone si intitolava “Campane dell’Adamello”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136