Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Edolo, inaugurato il martelloscopio nel bosco del Faeto

UniMont amplia l'offerta formativa

Edolo (Brescia) - Inaugurata la nuova "aula nel bosco" e il martelloscopio del Faeto a Edolo. L'evento, organizzato da Unimont, polo d'Eccellenza della Statale di Milano, nell'ambito del Progetto PNRR Agritech, in collaborazione con la Comunità Montana di Valle Camonica, il Consorzio Forestale Alta Valle Camonica e D.R.E.A.M. Italia, ha visto gli interventi di Anna Giorgi, responsabile del Polo Unimont dell'Università degli Studi di Milano, Gianbattista Sangalli della Comunità Montana di Valle Camonica, Mario Tevini del Consorzio Forestale Alta Valle Camonica, Giorgio Vacchiano dell'Università degli Studi di Milano, DiSAA, e Marcello Miozzo del D.R.E.AM.
Italia, che hanno evidenziato l'importanza di avere un'aula nel bosco che amplia l'offerta formativa.

La gestione delle foreste di montagna deve saper bilanciare la mitigazione climatica, l’economia locale e le esigenze di protezione del suolo e della biodiversità.

Per facilitare il confronto tra tecnici e gestori forestali e la formazione degli studenti e delle studentesse forestali, l’Università della Montagna mette a disposizione un “Martelloscopio” nel bosco del Faeto: una porzione di foresta la cui posizione, dimensioni, salute, valore economico e naturalistico di ciascun albero sono misurati e monitorati nel tempo. Una vera e propria aula all’aperto nella quale studenti e operatori del settore possono simulare nuovi approcci alla gestione forestale.
Un’app mobile consentirà di simulare interventi di selvicoltura e verificarne l’esito direttamente sul campo, permettendo un confronto in real time sulle loro motivazioni e conseguenze. Uno spazio aperto di discussione e sensibilizzazione sulle potenzialità delle comunità forestali ben gestite, un’area di esercitazione per studenti universitari, un punto di incontro fra gli attori locali e gli operatori del settore, e un formidabile strumento per favorire la divulgazione sulle tematiche connesse alla conservazione della biodiversità forestale e alla mitigazione dei cambiamenti climatici.
Ultimo aggiornamento: 18/05/2024 18:09:32
POTREBBE INTERESSARTI
Promossa da Asst di Valcamonica su quattro aree tematiche
In programma sabato 29 giugno dall'Ordine degli Agronomi e Forestali di Brescia, iscrizione entro il 24 giugno
Organizzato da don Battista Dassa e dal gruppo "Dio cammina a piedi"
Gli incontri organizzati dall'associazione LOntàno Verde
Il rapporto verrà presentato domani nella sala civica di Cividate Camuno
Eventi sportivi e occasioni di relax e intrattenimento nel comprensorio
ULTIME NOTIZIE
Al via l’evento di WHOOP UCI Mountain Bike World Series: programma gare ed eventi