Ad
Ad


Coronavirus, 27 nuovi decessi in Lombardia e Trentino: i dati

mercoledì, 1 dicembre 2021

Brescia – Nelle ultime 24 ore sono stati segnalati 24 decessi con Covid-19 in Lombardia. In risalita tutti gli indici epidemiologici: oltre 2500 i contagiati, zona gialla sempre più vicina a causa del rialzo dei ricoveri. Nei reparti di area medica, non critica, sono ricoverati 887 pazienti Covid, 39 in più rispetto a ieri quando erano 848. Nelle terapie intensive degli ospedali lombardi invece sono ricoverati 108 degenti Covid: ieri erano 103.

I dati di oggi:

– i tamponi effettuati: 120.763, totale complessivo: 20.680.276

– i nuovi casi positivi: 2.503

– in terapia intensiva:  108 (+5)

– i ricoverati non in terapia intensiva:  887 (+39)

– i decessi, totale complessivo: 34.396 (+24)

I nuovi casi per provincia:

Milano: 824 di cui 324 a Milano città;

Bergamo: 133;

Brescia: 359;

Como: 148;

Cremona: 101;

Lecco: 74;

Lodi: 40;

Mantova: 106;

Monza e Brianza: 237;

Pavia: 122;

Sondrio: 26;

Varese: 245.

Coronavirus, i dati del Trentino
L’ultimo mese dell’anno inizia purtroppo con un bollettino che si fa più pesante: 3 decessi per covid, vittime due donne ed un uomo, età media 77 anni (uno sulla novantina, altri due di circa 70 anni), nessuno era vaccinato.

Ma anche il dato sui nuovi contagi fa riflettere: 188 nelle ultime 24 ore; dato che induce le autorità sanitarie a rilanciare con forza l’appello alla vaccinazione e soprattutto ad aderire alla campagna straordinaria in programma dal 4 all’8 dicembre prossimi quando, durante una non stop di 5 giorni (dalle 6 alle 24), si punta a somministrare 100.000 dosi, con un invito particolare a chi lo fa la prima volta ma anche al terzo richiamo fondamentale per rafforzare le difese contro un virus che sta rialzando la testa.

Le prenotazioni crescono di ora in ora (quasi 35.000 secondo la rilevazione di questo pomeriggio) e l’invito delle autorità ad approfittare della maratona è rivolto anche a chi ha già prenotato ma con appuntamenti che cadono oltre la metà di dicembre. Questo per costruire uno scudo collettivo più efficace ed in tempi più rapidi.

Ci sono 77 nuovi casi positivi al molecolare (su 984 test effettuati) e 111 all’antigenico (su 7.613 test effettuati). I molecolari confermano anche 66 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Da non sottovalutare che 46 dei nuovi contagi di oggi sono collocati nelle fasce 60-80 e più anni, quelle cioè considerate più a rischio di subire forti contraccolpi a seguito dell’infezione.

I pazienti ricoverati in ospedale sono 51, di cui 6 in rianimazione. Nella giornata di ieri sono stati registrati 6 nuovi ricoveri ma anche 4 dimissioni. Le vaccinazioni ‘ordinarie’ intanto proseguono: questa mattina le somministrazioni hanno raggiunto quota 843.595, di cui 377.177 seconde dosi e 46.406 terze dosi.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136