Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Occupazioni abusive, ricettazione e molestie: controlli e sanzioni dei carabinieri in Alto Adige

Bolzano - Nella mattinata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Bolzano hanno svolto un servizio coordinato straordinario a largo raggio nel capoluogo altoatesino. Gli oltre 40 Carabinieri impiegati hanno provveduto a denunciare, nel corso delle attività, quattro individui, tutti di nazionalità tunisina ed irregolari sul territorio nazionale, ritenuti responsabili di “danneggiamento”, “invasione di edifici” e “deturpamento di cose altrui”.

I quattro soggetti sono stati infatti sorpresi all’interno dell’edificio comunemente denominato “ex-enel” di via Dante, che gli stessi avevano di fatto occupato in maniera abusiva, rompendo alcune finestre per entrare nello stabile e danneggiando mobili e suppellettili oltre ad imbrattare i locali interni.


carabinieri large controlliDurante l’articolato servizio, svolto con il supporto del 3° Nucleo Elicotteri dei Carabinieri di Laives ed una unità cinofila della Guardia di Finanza, i circa 40 Carabinieri impegnati, sono riusciti anche a recuperare una bicicletta rubata, trovata nella disponibilità di un cittadino gambiano, irregolare sul territorio nazionale e già gravato da numerosissimi precedenti di polizia. La “mountain-bike”, dall’ingente valore economico, probabilmente sottratta da una rastrelliera nei pressi di Piazza Verdi poco prima dell’arrivo dei Carabinieri, è stata sottoposta a sequestro. Immediatamente è scattata la denuncia del cittadino gambiano per “ricettazione”.


Il servizio ha consentito di controllare complessivamente 10 esercizi commerciali ed all’incirca 50 persone. Un cittadino senegalese è stato sanzionato in piazza stazione poichétrovato privo dei dispositivi di protezione individuale previsti dalla normativa anti – covid-19.


L’attività di ieri va a sommarsi ai numerosi interventi di controllo del territorio che hanno visto impegnati gli uomini dell’Arma di Bolzano, come ad esempio l’arresto, avvenuto due giorni fa, di un ragazzo originario di Silandro, già gravato da numerosi precedenti di polizia. L’uomo, in uno stato psichico alterato, aveva creato enorme disturbo ed apprensione molestando diverse persone alla fermata dell’autobus di via Rencio e, all’atto del controllo, aveva inveito contro i Carabinieri intervenuti, per ingaggiarvi una colluttazione e tentando addirittura di aggredirli con un taglierino.

Ultimo aggiornamento: 05/12/2020 12:56:24
POTREBBE INTERESSARTI
Entro luglio il piano, ha promesso il presidente della Provincia di Bolzano
Renon (Bolzano) - I carabinieri di Renon incontrano gli anziani del paese. Nei giorni scorsi i militari della Stazione...
Trento - Ultimo saluto ad Annamaria Frioli, vittima di un incidente in via Maccani a Trento. La donna, di 70 anni, era...
Sorpreso dai poliziotti con un chilo e mezzo di droga
ULTIME NOTIZIE
Chiusa la strada per i lavori, le alternative
Il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, ha incontrato il ministro Pichetto Fratin
Grazie al progetto portato avanti da AquiLab e liceo delle arti di Trento e Rovereto