Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Chico Forti è tornato in Italia: "Ora inizia la rinascita"

Per il 65enne trentino inizia una nuova vita

Trento - Chico Forti torna in Italia. Finalmente, dopo 24 anni e una sentenza che generò e continua a creare tanti dubbi Chico Forti torna nel suo Paese, dove potrà scontare la pena o chiedere la revisione del processo. Oggi dunque è una giornata di gioia, per lui, per mamma Maria e lo zio Gianni che hanno lottato per la sua innocenza e per il rientro in Trentino e per tutti gli italiani.

Nei giorni scorsi era uscito dal carcere di Miami e posto sotto la custodia dell'Agenzia statunitense per l'immigrazione fino ad oggi con il rientro in Italia. Il 65enne trentino è stato condannato all'ergastolo in Florida per l'omicidio di Dale Pike, avvenuto il 15 febbraio del 1998. "Ora comincia la rinascita", sostiene il 65enne trentino in merito al suo nuovo trasferimento.

COMMENTI

“È la notizia che i trentini attendevano da tempo: il nostro conterraneo Chico Forti è finalmente rientrato in Italia. Confidiamo di poterlo abbracciare presto, quando le autorità riterranno possibile il suo trasferimento a Trento. La gioia di mamma Maria e di tutti gli amici di Chico è la nostra gioia”.
Così il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, appreso dell’atterraggio del 65enne trentino nell'aeroporto militare di Pratica di Mare. Forti era stato rilasciato nei giorni scorsi da un carcere della Florida dopo una detenzione lunga 24 anni.

Il presidente del Consiglio Regionale, Roberto Paccher, esprime soddisfazione per la notizia del rientro in Italia del trentino Chico Forti: “Siamo davvero contenti della conferna che Forti stia arrivando in Italia dove potrà scontare la propria pena a Verona dopo lunghissimi anni di detenzione, 24, negli Stati Uniti. Al di là della sua vicenda giudiziaria, sui cui non entriamo, c’è quella umana di una persona che ha mantenuto dignità e speranza, oltre ad un grande amore per il proprio Trentino. Tutti aspetti che ho potuto verificare di persona nell’estate del 2022, quando mi sono recato a trovare Chico in cella a Miami”.

"Come Presidente del Consiglio provinciale esprimo grande soddisfazione, prima di tutto dal punto di vista umano, per il rientro in Italia di Chicco Forti. Al di là delle valutazioni giudiziarie la sua drammatica vicenda, che dura da ben 24 anni, è stata vissuta con partecipazione e intensità dalla comunità trentina. Una mobilitazione civile che si e rivelata un indispensabile sostegno per le istituzioni che hanno lavorato a lungo per raggiungere il difficile e complesso traguardo del ritorno in Italia di Chicco Forti", commenta Claudio Soini.
Ultimo aggiornamento: 18/05/2024 18:11:09
POTREBBE INTERESSARTI
L'inflazione ha ridotto del 15% il potere d'acquisto
Bene tra le donne Bruna Ferracane e tra gli uomini Paco Cottone, Marco Casagrande e Pietro Massini
Promossa da Asst di Valcamonica su quattro aree tematiche
Bressanoine (Bolzano) - Servizio Straordinario di Controllo a Bressanone in occasione del "School Out". Ieri sera e...
ULTIME NOTIZIE
Il Comune ha ottenuto un finanziamento di 634mila euro
Dal 12 al 14 luglio il 53esimo campionato di velocità sulla Malegno-Ossimo-Borno
Presenti Bimbobell, Arianna Barlini e Il Gelatissimo