Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Brescia: denunciati dalla Polizia di Stato sette tifosi serbi

lunedì, 28 ottobre 2019

Brescia – Denunciati dalla Polizia di Stato 7 tifosi serbi. Dopo i fatti accaduti lo scorso 12 ottobre a Orzinuovi, durante la partita di calcio tra Brescia e Vojvodina la Questura di Brescia ha denunciato sette tifosi serbi.

Il tutto è scaturito al quinto minuto del secondo tempo quando la partita è stata interrotta dal direttore di gara in seguito ad un’invasione di campo dei tifosi serbi. L’invasione è stata provocata da un gruppo di persone che durante il match ha iniziato a sventolare delle bandiere albanesi, mandando su tutte le furie i supporter di Belgrado, che hanno ritenuto il gesto una provocazione sulla questione del Kosovo.

A tal proposito il dispositivo di sicurezza predisposto dalla Questura di Brescia anche attraverso l’impiego di personale Digos ha permesso di individuare, identificare e denunciare all’autorità giudiziaria 7 ultras serbi responsabili dell’invasione. Nei confronti degli stessi è stata avviata la procedura Daspo.

Inoltre, tra i soggetti che avevano esposto la bandiera dell’Albania, è stato identificato un minore di origini albanesi, a cui è stata notificata la sanzione amministrativa per turbativa di manifestazioni sportive e avviato il procedimento di Daspo. Sono ancora in corso indagini al fine di individuare gli altri responsabili dell’esposizione del vessillo albanese.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136