Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
 
Ad
Ad
 
Ad


Ardenno, 46enne arrestato per tentato omicidio e tentata strage

domenica, 22 novembre 2020

Ardenno – Esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare per tentato omicidio e tentata strage. Il pomeriggio del 31 ottobre 2020, alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Sondrio perveniva una richiesta d’intervento da parte del 118, relativa ad un tentativo di omicidio e suicidio ad opera di una donna di Ardenno (Sondrio).

112 carabinieri largeI carabinieri, giunti sul posto, verificavano che la 46enne, già nota alle forze dell’ordine, aveva cercato di togliersi la vita tagliando il tubo del gas all’interno dell’appartamento dove viveva insieme ai due figli piccoli, coinvolgendoli nell’insano gesto.

La donna dopo poco perdeva conoscenza ma i figli, accortisi che stava succedendo qualcosa di brutto e che nell’aria c’era un forte odore, utilizzando gli indumenti indossati per filtrare l’aria, riuscivano ad uscire di casa ed a chiedere aiuto ai vicini che interrompevano il flusso di gas e staccavano la corrente elettrica. Con il ricambio d’aria, la donna rinviene e, prima dell’arrivo dei carabinieri, cerca di allontanarsi ma viene bloccata.

I bambini, trasportati presso l’ospedale di Sondrio, dopo aver ricevuto le cure del caso, venivano affidati ad una struttura protetta, mentre la donna veniva ricoverata.

I carabinieri hanno informato dell’accaduti sia la Procura per i Minorenni di Milano che la Procura della Repubblica di Sondrio che, vagliati gli elementi forniti dai militari, richiedeva al Gip del Tribunale un’ordinanza di custodia cautelare per tentato omicidio aggravato e tentata strage. Il provvedimento veniva emesso ed è stato eseguito nei giorni scorsi dai Carabinieri della Stazione di Ardenno che hanno accertato i fatti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136