Ad
Ad


Tione, controlli e sanzioni della Polizia Locale delle Giudicarie

giovedì, 22 settembre 2022

Tione di Trento – La Polizia Locale delle Giudicarie di Tione di Trento durante i mesi estivi ha intensificato i servizi stradali aumentando le pattuglie preposte alla sorveglianza della viabilità, impiegando tutti gli operatori effettivi. Oltre ai tradizionali controlli ed alle relative sanzioni per velocità, uso di cellulari, revisione ed assicurazione, è stata posta particolare attenzione al rispetto della quiete nei centri abitati dei 13 Comuni convenzionati. 

Durante questi controlli gli agenti si sono imbattuti in 22 casi di veicoli con dispositivi silenziatori o di scarico assenti o inefficienti (in particolare motocicli, ma anche autoveicoli) e che pertanto producevano un inquinamento sonoro decisamente inaccettabile. Nel corso dei controlli serali invece 3 conducenti sono stati colti alla guida in stato di ebbrezza per utilizzo di sostanze alcoliche ed una donna in possesso di sostanze stupefacenti.

A Ponte Arche (Trento) un uomo residente in zona, fermato per una verifica di routine, ha esibito una patente di guida risultata falsa, per lui diverse sanzioni amministrative e la segnalazione alla Procura. Sempre nelle Giudicarie Esteriori un centauro non ha ottemperato all’obbligo di fermarsi ad un posto di controllo, identificato grazie ai sistemi di videosorveglianza dei Comuni di Fiavè e Bleggio Superiore, è stato sanzionato per circa 1000 euro, data la violazioni di diverse norme, e gli sono stati decurtati 11 punti dalla patente di guida.

Un uomo del posto circolava invece con la sua autovettura nonostante pochi giorni prima la patente gli fosse stata ritirata in un’altra valle del Trentino, anche per lui pesanti sanzioni amministrative per circa 2.000 euro e revoca del documento di guida.

Molti come di consuetudine gli incidenti stradali rilevati, purtroppo in un caso si è registrato anche il decesso di un ragazzo, ed in altri 4 casi prognosi molto pesanti ad uno o più coinvolti che hanno portato alla denuncia di altrettante persone alla Procura per il reato di lesioni personali stradali.

“I controlli naturalmente proseguiranno anche nell’autunno, in particolare ci stiamo organizzando, compatibilmente con le contenute risorse umane, per effettuare in maniera costante il rilevamento della velocità dei veicoli davanti alle scuole ed alle fermate degli scuolabus nei momenti di entrata ed uscita degli scolari. Nonostante le sole scuole primarie sul territorio di nostra competenza siano 12 e le fermate scolastiche innumerevoli, contiamo di riuscire a coprire a rotazione tutti i comuni”, sostengono al comando della Polizia Locale delle Giudicarie.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136