Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Lombardia, il Bando Rifugi 2024 da cinque milioni di euro

Sostegno a gestori e proprietari di rifugi alpinistici ed escursionistici

Darfo Boario Terme - Cinque milioni di euro per sostenere i gestori e i proprietari di rifugi alpinistici ed escursionistici situati in Comuni montani o parzialmente montani, iscritti nell’Elenco regionale della Lombardia.

Sono le risorse messe a disposizione dal nuovo bando avviato dall’assessore a Enti locali, Montagna, Risorse energetiche e Utilizzo risorse idriche, Massimo Sertori, finalizzato al finanziamento di interventi di realizzazione, ampliamento, manutenzione straordinaria e ristrutturazione ai fini dell’innovazione tecnologica, della riqualificazione, della sicurezza, dell’accessibilità, dell’efficientamento energetico e della mitigazione dei fenomeni naturali, dei rifugi lombardi.

I beneficiari possono essere soggetti pubblici, privati e associazioni. Gli interventi finanziati dovranno essere conclusi e rendicontati entro il 31 agosto 2026.

“Anche quest’anno - spiega Massimo Sertori - Regione e il mio assessorato si dimostrano concretamente al fianco dei nostri rifugisti, mettendo a disposizione risorse importanti per riqualificare e valorizzare queste realtà montane e, in particolare, migliorare i servizi offerti nonché la sicurezza a tutti i fruitori”.
“Una nuova misura a favore delle zone montane - continua Sertori - che rientra nella strategia strutturale di rafforzamento e di valorizzazione della montagna lombarda che in questi anni stiamo portato avanti con convinzione”.


Il bando finanzia le seguenti tipologie di intervento:
- ristrutturazione, ampliamento e manutenzione straordinaria di rifugi;
- realizzazione e manutenzione straordinaria di impianti complementari o necessari al funzionamento o all'adeguamento normativo dell’immobile;
- realizzazione e manutenzione straordinaria di strutture ed opere complementari o necessarie al funzionamento o all'adeguamento normativo dell’immobile;
- ampliamento e manutenzione straordinaria di vasche fisse di raccolta delle acque per l’antincendio boschivo (AIB), nonché dei relativi sistemi di adduzione ed opere accessorie;
- realizzazione di interventi per il miglioramento delle prestazioni energetiche dell’immobile anche attraverso l’integrazione con impianti a fonte rinnovabile;
- realizzazione di opere per lo smaltimento di rifiuti e reflui;
- realizzazione di opere e impianti funzionali all’approvvigionamento idrico ed al recupero di acque meteoriche;
- acquisto e installazione di attrezzature per le telecomunicazioni nei rifugi.

In merito è intervenuta Silvana Snider consigliere regionale della Lega e membro della Commissione “Valorizzazione e tutele dei territori montani e di confine; Rapporti tra Lombardia e Confederazione Svizzera”. “Gli obiettivi di questa iniziativa sono quelli di finanziare interventi per la realizzazione, l’ampliamento e la manutenzione straordinaria di rifugi alpinistici ed escursionistici con particolare attenzione all’innovazione tecnologica, riqualificazione, sicurezza ed efficientamento energetico. Bene, quindi, lo stanziamento di 5 milioni di euro destinati a gestori e proprietari di rifugi presenti nelle nostre montagne lombarde. Ancora una volta Regione mette in campo risorse preziose per sostenere lo sviluppo, l’economia della montagna e del sistema dei rifugi”.

Le parole di Floriano Massardi, consigliere regionale della Lega e presidente della Commissione “Agricoltura, montagne e foreste” al Pirellone: “Gli obiettivi di questa iniziativa sono quelli di finanziare interventi per la realizzazione, l’ampliamento e la manutenzione straordinaria di rifugi alpinistici ed escursionistici con particolare attenzione all’innovazione tecnologica, riqualificazione, sicurezza ed efficientamento energetico. Bene, quindi, lo stanziamento di 5 milioni di euro destinati a gestori e proprietari di rifugi presenti nelle nostre montagne lombarde. Ancora una volta Regione mette in campo risorse preziose per sostenere lo sviluppo, l’economia della montagna e del sistema dei rifugi”.

"NEVE IN QUOTA OTTIMA NOTIZIA"
“Un’ottima notizia sia per quanto riguarda gli aspetti ambientali e turistici, sia per ciò che attiene al settore agricolo e più in generale produttivo”. Così Massimo Sertori, assessore regionale agli Enti locali e alla Montagna, con delega a Utilizzo risorsa idrica commenta i dati della Lombardia raccolti dalla campagna Snow Water Equivalent (SWE) sui principali apparati glaciali, condotta dal Centro Nivometeorologico di Arpa Lombardia secondo cui i valori di neve cumulata sui bacini glaciali lombardi sono compresi tra 40 e 20 metri, equivalenti a 4201 e 1975 kg/m di riserva idrica del manto nevoso.

“In Lombardia dopo periodi di grande siccità, che ci hanno costretti ad affrontare notevoli criticità – aggiunge l’assessore Sertori – quest’anno possiamo parlare di una situazione caratterizzata da un innevamento nella media durante l'inverno e nettamente superiore nei mesi primaverili su tutte le montagne lombarde”.
Ultimo aggiornamento: 03/07/2024 03:20:54
POTREBBE INTERESSARTI
Rogno (Bergamo) - Arrestati due spacciatori. I carabinieri di Costa Volpino hanno arrestato un venezuelano di 37 anni, e...
Grande partecipazione all'incontro sul tema "Silter Dop: un formaggio prodotto nelle malghe di due parchi”
Non ci sono le condizioni di sicurezza per percorrere lo spettacolare itinerario
Sono 43 i richiesti a Corteno Golgi e 29 a Cedegolo
E' in programma venerdì 26 luglio, prenotazioni entro mercoledì
ULTIME NOTIZIE
Il neoallenatore: "Faremo di tutto per rendervi orgogliosi". Standing ovation per Oriali
Barcelonnette (Francia) - In volata Campenaerts ha vinto la 18esima tappa del Tour de France 2024 sul traguardo di...
Per l'ITAS esordio il 29 settembre a Cisterna, debutto casalingo il 6 ottobre con Taranto