Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Sempre più italiani su Bernina e Glacier Express, Bernasconi: “Offerta al top”

mercoledì, 22 gennaio 2020

Tirano (A.Pa.) – Il 2020 si è aperto con ottimi passaggi sulla tratta Tirano-St.Moritz della Ferrovia Retica con la conferma di un trend in costante crescita dopo un 2019 record. “Lo scorso anno è stato incredibile, positivo e superiore ad ogni rosea previsione”, commenta Enrico Bernasconi (nella foto), responsabile della Ferrovia Retica per l’Italia. Quest’anno l’offerta sulla tratta del Bernina resta inalterata, ma si annunciano già dal 2021 grandi novità.

VIDEO

VIDEO

Enrico BernasconiAFFOLLAMENTO - I numeri degli ultimi anni sono anche l’occasione per una riflessione sulle proposte riguardanti la tratta del Bernina della Ferrovia Retica: i dati sono in crescita anno dopo anno nel 2019 è stata sfiorata quota 280mila, con guasti quasi inesistenti, però nel periodo delle vacanze estive e invernali e in occasione dei lunghi ponti la clientela è rimasta talvolta in piedi. La sovrabbondanza di clientela comporta effetti negativi, anche da un punto di vista della sicurezza e soluzioni sono allo studio. “A noi dispiace che la clientela – prosegue Enrico Bernasconi - non possa godere di un viaggio unico tra montagna, neve e paesaggi imperdibili. Alcuni periodi dell’anno sono di grande affollamento, quindi stiamo studiando alcune proposte e a partire dal 2021 sarà modificata e potenziata l’offerta”. 

Bernina Winter - 2018PROPOSTE - La prima proposta sulla tratta Tirano-St.Moritz è avviare la destagionalizzazione, offrendo a gruppi e comitive il viaggio dalla cittadina valtellinese alla capitale dell’Engadina in alcuni periodi dell’anno, magari rivedendo l’offerta nei periodi di alta stagione. Altra iniziativa: le agenzie viaggi potrebbero pianificare un viaggio inverso, rispetto al programma ormai consolidato, ossia arrivo con bus a St. Moritz e con il trenino raggiungere Tirano. Il terzo intervento: incrementare il numero dei convogli. “Dal 2021 - anticipa Enrico Bernasconi - avremo delle grandi novità, sarà potenziata l’offerta sull’intera tratta e questo andrà a vantaggio della clientela”.

GLACIER EXPRESS - Il 2020 si è aperto nel segno del Glacier Express, con una grande “variante”: è possibile percorrere tratte parziali da St.Moritz a Zermatt in un ambiente unico in tutte e quattro le stagioni. Lo scorso anno è stata introdotta sul Glacier Express una carrozza Excellence, servizio esclusivo per venti persone, un viaggio da St. Moritz a Zermatt e viceversa in poltrona, vicino al finestrino e dotato di tutti i comfort. Nel prezzo del viaggio è compreso il servizio ristorante.

Introdotta nella scorsa primavera, la carrozza Excellence Glacier Express ha avuto riscontri molto positivi ed è entrata nel top di un viaggio in treno.

retica ferrovia bernina

Inoltre è stato introdotto il Glacier Express in tre tappe: St. Moritz-Coira; Coira-Briga; Briga-Zermatt. Questi itinerari sono ideali per la clientela italiana, in particolare da Tirano è possibile utilizzare il Bernina Express e da St. Moritz con il Glacier Express raggiungere Coira. “Sono viaggi unici - conclude Enrico Bernasconi - due treni Express, Bernina e Glacier, che sono oggi il top e che offrono esperienze uniche nel cuore delle Alpi”.

Le tratte da Tirano-St.Moritz e St.Moritz-Coira sono due grandi attrattive in quest’inizio d’anno che si è aperto nel segno di un viaggio da favola nel cuore delle Alpi.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136