Ad

w

Ad
Ad


Green Pass, la regolamentazione dell’accesso nelle sedi giudiziarie del Trentino Alto Adige

giovedì, 14 ottobre 2021

Trento – Da domani 15 ottobre l’accesso in tutti gli uffici giudiziari del Trentino Alto Adige sarà subordinato al possesso del green pass per magistrati (anche onorari) e personale e per chiunque svolge, a qualsiasi titolo, la propria attività lavorativa, di formazione o di volontariato presso un ufficio giudiziario, compreso il personale delle Sezioni di polizia giudiziaria, i dipendenti del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, i dipendenti di enti pubblici e privati che svolgono la propria attività di lavoro presso un ufficio giudiziario in posizione di distacco o comando, i fornitori, i dipendenti delle imprese incaricate delle pulizie e della sanificazione ambientale, i tecnici e gli operai che debbano eseguire lavori di manutenzione o effettuare altre prestazioni, fermo rimanendo che per tali soggetti il controllo della titolarità della certificazione verde Covid-19 dovrà essere eseguito anche dai rispettivi datori di lavoro.

Gli utenti dei servizi che debbano, per esempio, richiedere dei certificati, invece, potranno accedere negli uffici anche senza obbligo di esibizione del green pass, ferme le altre regole generali di prevenzione sanitaria.

Potranno accedere negli uffici giudiziari senza esibizione del green pass, inoltre, gli avvocati e gli altri difensori, i consulenti, i periti, i testimoni e le parti del processo.

La regolamentazione degli accessi nel dettaglio è stata illustrata e disciplinata con circolare dei Capi di corte, Gloria Servetti, Presidente della Corte d’Appello e Giovanni Ilarda, Procuratore Generale della Repubblica.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136