Ad
Ad


Autobrennero, la protesta per la mancata attivazione dei contratti stagionali

martedì, 7 dicembre 2021

Trento – Protesta per la mancata attivazione dei contratti stagionali relativamente alla vicenda Autobrennero: i sindacati proclamano da oggi lo stato di agitazione, dal 16 dicembre blocco degli straordinari.

LA PROTESTA

Scatta la protesta dei lavoratori di fronte alla decisione di Autobrennero di non attivare i contratti stagionali per il mese di dicembre per gli addetti ai caselli. Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Sla-Cisal hanno proclamato lo stato di agitazione. Dal 16 dicembre è previsto il blocco degli straordinari.

“Il comparto dell’esazione da tempo soffre di una carenza strutturale di organico che costringe i lavoratori a saltare turni di riposo e ferie – denunciano le sigle sindacali -. La mancata attivazione dei contratti stagionali non potrà che aggravare questa situazione con ricadute pesanti anche in termini di servizio per gli automobilisti in un periodo, quello delle festività natalizie, in cui è previsto anche quest’anno un aumento del traffico”.

Per fare fronte a questa situazione, in passato, è stato sottoscritto un accordo con A22 che prevede l’assunzione di personale stagionale dal 1° al 31 dicembre. “Non si può usare il paravento della pandemia per non rispettare l’accordo e far pesare sui lavoratori in servizio una situazione di difficoltà strutturale nota da tempo. Di fronte all’indisponibilità dell’azienda non è rimasta altra strada che protestare”, il commento di Filt Cgil (Montani e Ziler), Fit Cisl (Vaccina e Giorlando), Uiltrasporti (Sarselli e Franchetto), Sla – Cisal (Porrari e Costanzo).



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136