Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Assegnati contributi della Provincia di Sondrio per rassegne musicali

Sondrio - Sono cinque le associazioni che usufruiranno di un contributo di 20mila euro ciascuna per eventi culturali di rilevanza provinciale. La Provincia di Sondrio, grazie a un bando di 100.000 euro, ha finanziato progetti proposti da associazioni che porteranno la musica corale e strumentale in molte località di Valtellina e Valchiavenna, dando spazio a giovani musicisti accanto a artisti già noti e apprezzati.


Ecco una sintesi delle rassegne selezionate.


• “Newart&Music 2023” dell’associazione Amici della Musica di Sondalo: con la direzione artistica del Maestro Lorenzo Passerini, il progetto proporrà concerti dinamici ed interattivi in tutta la provincia, 10 eventi e numerose attività collaterali da aprile a settembre. Partner del progetto sono enti locali e l’Orchestra Antonio Vivaldi. Le esibizioni saranno ospitate in sale concertistiche, ma anche in contesti e orari inusuali. Il progetto vuol creare ponti tra culture, luoghi, stili ed epoche musicali, proponendo non solo musica classica e coinvolgendo i giovani e i meno giovani.


• “Alpisonanti XI edizione – Punto d’incontro” dell’associazione Serate Musicali di Cosio Valtellino: il progetto prevede 27 eventi, concerti e spettacoli in 25 comuni grandi e piccoli della provincia tra agosto e ottobre, con una proposta che fa dialogare la cultura locale con musiche dal mondo. Attraverso questa originale programmazione si potranno così riscoprire luoghi interessanti e spesso poco conosciuti.


• “Ambria Jazz Festival 2023 – Origini” dell’associazione AmbriaJazz ODV di Ponte in Valtellina: l'ormai tradizionale festival itinerante estivo di musica jazz e contemporanea, giunto alla 15^ edizione, quest’anno è dedicato alle origini del jazz e si svolgerà prevalentemente all’aperto, proponendo 15 concerti nel paesaggio alpino della provincia.

Numerose le attività collaterali, come proiezioni, convegni, una mostra fotografica digitale, laboratori per bambini e l’iniziativa #jazzcamminante.


• “Bande musicali nella provincia di Sondrio: cultura, formazione e spettacolo” dell’associazione ANBIMA Sondrio: il progetto, che si svolgerà tra luglio e settembre, unisce attività formative per giovani musicisti di banda a un'articolato programma di spettacoli di corpi bandistici e dell’Orchestra di Fiati della Valtellina, che accoglie musicisti nati e cresciuti nelle numerose bande della provincia.


• “Eventi corali 2023” dell’U.S.C.I. Unione Società Corali Italiane delegazione di Sondrio: anche questo progetto fa sintesi, nell’ambito della coralità, tra esperienze formative e occasioni concertistiche, per accrescere le competenze di direttori e coristi e portare a conoscenza del pubblico la ricchezza delle formazioni di Valtellina e Valchiavenna.


Il programma si svolgerà tra maggio e novembre.


Omar Iacomella, consigliere delegato per la Cultura, ha dichiarato: "Dopo tanti anni la Provincia di Sondrio torna ad essere ente propulsore di cultura in Valtellina e Valchiavenna. L'idea del bando era quella di sostenere le associazioni culturali attive indistintamente su tutti i mandamenti e di creare sinergie per una diffusione capillare delle iniziative culturali e le proposte arrivate hanno ampiamente soddisfatto i requisiti di ammissibilità. Il 2023 sarà per la Provincia intera un anno di grandi proposte artistiche e musicali di rilievo, con particolare attenzione verso i giovani, e di opportunità di incontro e di formazione culturale di grande spessore.


Un ringraziamento particolare va ai dipendenti della Provincia che hanno creduto subito nella volontà dell'amministrazione di sostenere la Cultura in tutti i suoi aspetti e valori, e anche ai volontari delle associazioni che hanno prodotto un calendario artistico di vero prestigio per le nostre comunità locali".


I progetti, che sono stati valutati in base al numero di iscritti delle associazioni, alla diffusione sul territorio delle attività, al coinvolgimento di giovani e alla qualità della proposta artistica, andranno a comporre un’articolata offerta culturale in tutto il territorio provinciale.

Ultimo aggiornamento: 15/03/2023 00:20:12
POTREBBE INTERESSARTI
Domenica 23 giugno si rinnova l'appuntamento: programma e percorso
Presentato alla base sociale i risultati dell’esercizio 2023
Allarme della Coldiretti del Trentino: +23% nel 2024
Bezzecca - Momento di festa per tutta la comunità ledrense, a Bezzecca, per l’inaugurazione di un nuovo piano dell’Apsp...
Si è svolto a Selva di Val Gardena e distaccamento di Auronzo di Cadore
ULTIME NOTIZIE
Gli appassionati sulla strada della Corsa Rosa
Da Manerba del Garda a Livigno attraverserà Valtrompia, Valle Camonica e Valtellina
Bolzano - Gli agenti della Sezione Anticrimine del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Merano, a conclusione di una...