Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Progetto Free Skipass per la stagione invernale in Valle Camonica

sabato, 5 ottobre 2019

Breno – Stagione invernale alle porte, si riparte per il quinto anno consecutivo col progetto Free Skipass riguardante il comprensorio di Valle Camonica, Sebino, Valle di Scalve e Aprica: tutti i bambini nati dal 2004 al 204 compresi, residenti nei Comuni che aderiscono all’iniziativa, potranno sciare per tutto l’inverno con uno skipass gratuito.

Temù campettoIl Presidente del BIM Sandro Farisoglio, in collaborazione con i comprensori sciistici di Aprica-Corteno Golgi, Borno, Schilpario, Montecampione, Pontedilegno-Tonale, Val Palot, Colere e Monte Pora, ha reso noto che anche per questa stagione 2019-2020 riparte il progetto Free Skipass. La novità di questa stagione: anche i bimbi di 5 anni potranno avere lo skipass gratuito. L’iniziativa è aperta a tutti i Comuni.

I Comuni aderenti all’iniziativa nei prossimi giorni, manderanno un’informativa a tutte la famiglie dei ragazzi nella fascia d’età interessata. Gli interessati dovranno recarsi nel proprio Comune di residenza entro il 9 novembre muniti di:

- fotocopia della carta d’identità del minore
- fotografia del minore
- 5 € di cauzione

Per i minori nella fascia d’età interessata che hanno attivato la Key Card nella scorsa stagione basterà riconsegnare la stessa al proprio Comune di residenza entro il 9 novembre.

Lo skipass:
- ha valore nominale;
- può essere utilizzato solo dal soggetto interessato;
- è valido per tutta la stagione invernale 2019/2020 nei periodi di apertura dei comprensori sciistici a partire dal 23 Novembre 2019;
- è valido nei comprensori di: Aprica-Corteno Golgi, Borno, Schilpario, Montecampione, Pontedilegno-Tonale, Val Palot, Colere e Monte Pora.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136