Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Le Statali 42 del Tonale e 38 dello Stelvio tra le “più pericolose” della Lombardia

martedì, 3 novembre 2020

Pian Camuno – Le strade con il più alto indice di incidenti mortali per chilometro in Lombardia sono la statale 42 del Tonale, la statale 38 dello Stelvio e la statale 36 dello Spluga. In Valle Camonica negli ultimi mesi si sono registrati numerosi incidenti mortali, in particolare a Darfo Boario Terme (Brescia) e Pian Camuno (Brescia).

Incidente mortale statale 42 Artogne-Pian Camuno 1Nell’ultimo decennio – secondo i dati elaborati dell’Istat – l’incidenza di pedoni deceduti è aumentata in Lombardia da 17,2% a 21,9%, e il costo annuo dell’incidentalità con danni alle persone è attorno a 17 miliardi di euro a livello nazionale e quasi 3 miliardi di euro per la Lombardia. Infatti la regione incide sul 17,1% del totale nazionale. Tra il 2018 e il 2019 l’indice di mortalità diminuisce lievemente passando da 1,5 a 1,4 decessi ogni 100 incidenti e anche l’incidenza di feriti, mentre il tasso di incidentalità è aumentato.

Nel 2019, l’incidenza degli utenti vulnerabili per età (bambini, giovani e anziani), morti in incidenti stradali, in Lombardia è superiore alla media nazionale. Oltre agli incidenti su strade urbane, le strade con il maggior numero di incidenti per chilometro sono la statali 42 del Tonale e la statale 38 dello Stelvio.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136