Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


L’attività della Protezione civile per le vaccinazioni in Valle Camonica

venerdì, 13 novembre 2020

Edolo – Protezione civile in campo sul territorio camuno per assicurare le operazioni di vaccinazione. Da qualche giorno è infatti iniziata anche in Valle Camonica la campagna antinfluenzale. Confermando la collaborazione e il rapporto di reciproca stima e supporto sempre garantito, anche in questa occasione gli enti comprensoriali camuni sono al fianco dell’Asst della Valcamonica. I volontari della Protezione civile dei vari gruppi, con il coordinamento del Gicom della Comunità montana e il supporto dei sindaci, stanno garantendo, per ciascuna delle cinque sedi vaccinali, la loro presenza con compiti esclusivamente di controllo logistico degli accessi e dei flussi, in entrata e in uscita, dai locali utilizzati.

La Protezione civile camuna è presente a Breno nel centro vaccinale Asst (ex Asl di via Nissolina 2), a Esine in ospedale (ingresso dalla palazzina a fianco del Cps), a Darfo Boario Terme nel centro vaccinale Asst (ex Asl di via Cercovi-Barbolini), a Edolo nella sala civica Chiesa di via Porro 21 e a Pisogne nel centro giovanile di via Isonni 11. L’obiettivo è evitare possibili assembramenti e il mancato rispetto delle regole di distanziamento individuale, visto il gran numero di richieste di vaccinazioni antinfluenzali prenotate e la necessità di garantire a tutti la massima sicurezza. Il servizio è svolto in collaborazione con l’Associazione nazionale carabinieri sezione di Vallecamonica .

Massimo MaugeriLa protezione civile valligiana conferma ancora una volta la sua grande generosità e operatività – dichiara l’assessore Massimo Maugeri -: nonostante il periodo difficile e le tante attività da portare avanti, ancora una volta nessuno si è tirato indietro, rispondendo presente per le necessità del territorio. Ringrazio tutti i gruppi che hanno dato la loro disponibilità e il Gicom che coordina le operazioni”.

La presenza della Protezione civile nelle cinque sedi è stata accordata dalla Regione Lombardia, su specifica richiesta del direttore generale dell’Asst Maurizio Galavotti: “La proficua collaborazione con gli enti comprensoriali della Valcamonica si concretizza, anche in questo particolare momento, grazie ai volontari della protezione civile che danno un fattivo contributo per la campagna vaccinale”. Ancora una volta la Valle punta a un gioco di squadra quale la carta migliore per offrire ai cittadini servizi di qualità e sicuri.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136