Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Edolo, Unimont verrà potenziata grazie ai finanziamenti regionali

mercoledì, 19 agosto 2020

Edolo – L’università della montagna è una realtà strategica per la ripresa economica dei territori montani. Il Polo d’Eccellenza dell’Università degli Studi di Milano decentrato a Edolo (Brescia) verrà potenziato grazie al finanziamento concesso nell’ambito del “Piano Marshall” di Regione Lombardia destinato all’implementazione del campus universitario a Edolo.

universita montagna unimontNella decisione sulle opere e i settori strategici da finanziare, grande attenzione è stata riservata alle Aree Montane viste come risorsa strategica per la ripresa economica della Regione. In totale sono 135 i milioni destinati alla montagna, enti locali e risorse energetiche, a cui si aggiungono 8 milioni e 300mila euro per le comunità montane della Provincia di Sondrio.

Il Polo di Edolo dell’Università della Montagna che, con il corso di laurea in Valorizzazione e Tutela dell’Ambiente e del Territorio Montano e il Centro di Ricerca Ge.S.Di.Mont., da oltre 20 anni promuove la valorizzazione e lo sviluppo del territorio montano attraverso l’innovazione e la formazione di nuovi giovani imprenditori e operatori della montagna, viene riconosciuta nel “Piano Marshall” di Regione Lombardia quale presidio strategico per la ripresa in questi territori speciali.

Un lavoro, quello di Unimont, possibile grazie all’alleanza ultraventennale e strategica tra l’Università degli Studi di Milano e gli Enti territoriali: dal Comune di Edolo, alla Comunità Montana e BIM di Valle Camonica, all’Unione dei comuni delle Orobie bresciane, fino alla Provincia di Brescia. Un esempio virtuoso di come, dal dialogo costante e continuativo tra Università e Territorio si generino nuove e strategiche esperienze, processi e strumenti essenziali per la promozione dello sviluppo sostenibile, esperienze e processi che hanno i territori montani al centro e sono, oggi, nel quadro del Green Deal, davvero preziosi.

La specifica attenzione della Regione Lombardia, consentirà al polo Unimont – unica realtà universitaria italiana che si occupa esclusivamente di montagna da un piccolo comune montano come Edolo, nel cuore delle Alpi – di disporre di strutture nuove e ampliate, potendo così incrementare e rafforzare le attività di formazione e ricerca a favore del territorio montano.

Un “ponte” sempre più solido che collega paesi di montagna e città, d’Italia e dell’Unione Europea, per condividere e scambiare conoscenze, esperienze e innovazioni utili allo sviluppo armonico dei territori.

“La Lombardia ha una quota significativa di territorio montano e tra le sue montagne si trova l’unico Polo universitario italiano interamente dedicato alla valorizzazione e allo sviluppo di queste aree. Anche in questo ambito la Lombardia ha messo a punto uno strumento efficace che investe su innovazione e giovani per il futuro delle montagne. L’impegno costante e concreto di Regione Lombardia per il territorio guarda anche a questa eccellenza, sempre più connessa con la dimensione europea, una realtà che merita di essere potenziata” dichiara Davide Caparini, Assessore al Bilancio, Finanza e Semplificazione di Regione Lombardia.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136