Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Edolo, Unimont: un hub innovativo per le montagne. Convegno con rettore, docenti, studenti e giovani

domenica, 7 luglio 2019

Edolo – Il polo Unimont: un hub innovativo per le montagne, tra le montagne e per i giovani. Domani, lunedì 8 luglio – inizio alle 12 – presso l’Università della Montagna (UNIMONT), P0lo d’Eccellenza dell’Università degli Studi di Milano. si terrà un incontro sul futuro dei giovani e la montagna. L’incontro sarà focalizzato sul tema dei giovani che scelgono la montagna per vivere e lavorare, e su quello della marginalità che sa farsi “centro” adeguandosi e puntando sulle sue unicità e sulla capacità di fare network, di creare “comunità” e di organizzarsi e innovare, utilizzando tecnologia e strategia.

LA PRESENTAZIONE -  Unimont è un polo universitario unico a livello nazionale, interamente dedicato alla formazione e alla ricerca per le esigenze specifiche dei territori montani. Frutto di un’alleanza strategica e lungimirante tra università e territorio: la Statale di Milano, il Comune di Edolo, la Comunità montana e il BIM di Vallecamonica, la Provincia di Brescia, la Camera di Commercio prima e l’Unione dei comuni delle orobie bresciane poi. Enti territoriali che hanno voluto investire sul capitale umano, sull’innovazione per far uscire la montagna dalla marginalità. Un’esperienza di successo che negli anni ha attratto sempre più giovani da tutta Italia e che ha saputo trasformare in opportunità ciò che tradizionalmente è stato considerato un limite, ossia stare in montagna. Una dimostrazione – sostengono a Unimont – che, oggi, è possibile essere parte di processi nazionali e internazionali e produrre valore, agendo dalle montagne, grazie ad una chiara visione, una buona organizzazione, l’uso della tecnologia e di modelli di sviluppo innovativi. Un’esperienza pioniera da consolidare e rafforzare per la creazione di una piattaforma nazionale, capace di presidiare i territori montani del Paese attraverso il principale e più efficace degli investimenti: il capitale umano che sa innovare.

IL PROGRAMMA 
Ore 12| Accoglienza partecipanti
12.30| Saluti istituzionali
Elio Franzini Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Milano
Stefano Bruno Galli Assessore all’Autonomia e Cultura di Regione Lombardia
Claudia Sorlini Vicepresidente Fondazione Cariplo, Vicepresidente Touring Club Italiano e Professore emerito dell’Università degli Studi di Milano
Luca Masneri Sindaco del Comune di Edolo e Presidente del Comitato di indirizzo per la gestione del Polo di Edolo dell’Università degli Studi di Milano
Parteciperanno i rappresentanti degli enti territoriali che supportano il Polo UNIMONT
Ore 13| UNIMONT: dalla dimensione locale a quella internazionale
Obiettivi, scenari e nuove opportunità per la montagna: l’esperienza e il futuro di UNIMONT raccontati dai docenti,
dai ricercatori, dagli studenti, dai laureati e dagli stakeholders della montagna italiana.
Anna Giorgi EdoloIntroduzione
Osvaldo Failla Direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali – Produzione, Territorio,
Agroenergia- DISAA, Università degli Studi di Milano
Anna Giorgi (nella foto a lato) Coordinatrice del Centro di Ricerca Ge.S.Di.Mont – Polo di eccellenza UNIMONT;
Coordinatrice e responsabile scientifico del progetto Italian Mountain Lab; Docente DISAA – Università degli Studi di Milano
Didattica, formazione universitaria e divulgazione per lo sviluppo della montagna
Gian Battista Bischetti Presidente del Corso di Laurea in Valorizzazione e Tutela dell’Ambiente e del
Territorio Montano – UNIMONT – DISAA – Università degli Studi di Milano Studente UNIMONT

Testimonianza
Anna Giorgi Coordinatrice del Centro di Ricerca Ge.S.Di.Mont – Polo di eccellenza UNIMONT
Ricerca e Terza missione per lo sviluppo della montagna: dal livello locale a quello regionale,
nazionale ed internazionale
Luca Giupponi Assegnista di ricerca DISAA/Centro di Ricerca Ge.S.Di.Mont – Polo di eccellenza UNIMONT
Giovane Imprenditore Testimonianza video
Sara Panseri Ricercatrice del Dipartimento di Scienze Veterinarie per la Salute, la Produzione Animale e la Sicurezza Alimentare – VESPA Centro di Ricerca Ge.S.Di.Mont – Polo di eccellenza UNIMONT
Stefano Sala Assegnista di ricerca DISAA/Centro di Ricerca Ge.S.Di.Mont – Polo di eccellenza UNIMONT
Lorenzo Micheli Responsabile “Mountain Hack”
Saranno presenti gli studenti e i docenti vincitori del primo hackathon della scuola italiana sullo sviluppo della Montagna #Mountain-Hack, protagonisti della “costruzione” dell’alleanza Università.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136