Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Edolo, le novità all’IIS Meneghini: la circolare del dirigente scolastico professoressa Zanardini

venerdì, 11 settembre 2020

Edolo – Tutto è pronto all’IIS Meneghini Edolo (Brescia) per l’inizio dell’anno scolastico: il dirigente scolastico, professoressa Raffaella Zanardini, il personale docente e in servizio all’istituto hanno lavorato tutta l’estate per definire l’organizzazione scolastica ed essere pronti alla ripresa. “Sono momenti molto delicati e importanti che necessitano di ponderate riflessioni e decisioni – spiega la professoressa Raffaella Zanardini -. Sarà compito di tutti noi del Meneghini, fare in modo che tutto possa essere fatto nel pieno rispetto delle direttive ministeriali. Tanto senso di responsabilità nella condivisione e attuazione di quanto verrà stabilito e una dose imprescindibile di buona volontà ed ottimismo, per far fronte alle sfide del nuovo anno”.

Ieri è stata inviata la circolare a studenti, famiglie, docenti, personale ATA e a tutto il personale dell’IIIS “Meneghini” sull’avvio delle lezioni, e l’organizzazione dell’anno scolastico 2020-21. All’appello mancano docenti, che dovranno essere nominati nei prossimi giorni, e non sono arrivati i banchi e la dotazione di mascherine promesse dal Ministero. All’IIS “Meneghini” si sono tutti impegnati per far partire l’anno scolastico.

Meneghini Edolo 1Ecco il testo della circolare

Carissimi studenti, Gentili genitori  e docenti tutti, le attuali condizioni di andamento del rischio epidemiologico rendono necessario programmare la ripresa delle attività tenendo conto delle disposizioni emanate dalle autorità governative e sanitarie, e in questi mesi si è lavorato per garantire le condizioni di sicurezza, nel rispetto della vigente normativa, per assicurare un regolare avvio dell’anno scolastico 2020-2021.

Tuttavia, si sottolinea che il contenimento del rischio è conseguente alla responsabilità condivisa tra scuola, studenti e famiglie, in collaborazione, per un patto di alleanza educativa; l’azione comune riveste infatti un ruolo fondamentale per garantire il massimo livello di sicurezza, nel rispetto delle disposizioni assunte.

Si ricorda ancora una volta, come fondamentali: l’utilizzo della mascherina; il rispetto delle norme di distanziamento sociale; evitare assembramenti; l’obbligo di rimanere al proprio domicilio in presenza di temperatura pari o superiore a 37.5 °C o altri sintomi simil influenzali e di chiamare il proprio medico di famiglia e l’autorità sanitaria.

Disposizioni organizzative generali - Per tutto l’anno scolastico, l’orario delle lezioni sarà articolato dal lunedì al venerdì. Nelle prime settimane di scuola le lezioni si svolgeranno con orario ridotto, presumibilmente antimeridiano, per consentire la regolare ripartenza e la copertura delle cattedre non ancora assegnate ai docenti, secondo quanto verrà comunicato settimanalmente sul sito web della scuola.

Con l’entrata in vigore dell’orario definitivo, le attività didattiche saranno articolate: con lezioni in presenza, durante la mattina;
mediante Didattica a Distanza, di pomeriggio.
Sono previsti due turni di accesso per tutti gli studenti articolati a giorni alterni.
Quando l’orario sarà definitivo, le classi del gruppo 1 seguiranno:
le lezioni in presenza nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 7.45 alle 12.45 (1° turno), nei giorni di martedì e giovedì dalle 9.45 alle 13.45 (2° turno);
le lezioni tramite DAD – Didattica a Distanza (mediante piattaforma Teams di Office 365) – nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15.30 alle 17, nei giorni di martedì e giovedì dalle 16 alle 17.30, con interventi didattici formativi di 45 minuti e 15 minuti di decompressione.

Gli ingressi - Sono regolamentati in base alle diverse caratteristiche dei blocchi dell’edificio, si utilizzeranno più entrate per evitare possibili assembramenti, e a tal fine si raccomanda a tutti gli alunni di non giungere a scuola con troppo anticipo. Gli alunni accederanno alle classi direttamente, indossando la mascherina, nel rispetto delle regole di prevenzione del contagio.
Per le indicazioni specifiche degli ingressi si vedano le planimetrie allegate alla circolare.

L’attività didattica - Si effettuerà nell’aule che sono state riassegnate, in modo tale da rispettare le norme di distanziamento, come da planimetrie allegate. In base alla programmazione didattica e tenendo conto delle condizioni meteorologiche, le attività si potranno effettuare anche all’esterno, in spazi ben definiti.

L’organizzazione - La dislocazione dei banchi all’interno delle classi rispetta le misure di distanziamento fisico, secondo le linee guida stabilite dal Comitato Tecnico Scientifico: è fatto assoluto divieto a chiunque di modificare il posizionamento di banchi e sedie anche a scopo didattico. Gli studenti, durante le lezioni, rimarranno al banco. Se lo studente sarà chiamato alla lavagna sarà cura del docente invitare il ragazzo all’igienizzazione delle mani prima dell’uso della LIM.
Resta fondamentale l’obbligo dell’uso della mascherina durante ogni spostamento all’interno della classe.

Per l’uso dei bagni, al fine di evitare assembramento, è concesso di recarsi al bagno anche durante le ore di lezione. I docenti avranno cura di concedere l’uscita ad un solo studente per volta. Ogni bagno, dopo l’uso, anche di un solo studente, verrà igienizzato dal collaboratore scolastico.

Le misure di igienizzazione prevedono postazioni con dispenser di gel igienizzante da utilizzare con frequenza in tutti i corridoi. Le postazioni docente, PC e LIM saranno igienizzate ad ogni cambio dell’ora dal collaboratore scolastico presente al piano. Ogni aula, a fine lezioni, verrà pulita seguendo le normali operazioni e banchi, tavoli, maniglie e tutto ciò che può essere toccato verrà igienizzato con apposito prodotto a base alcoolica.

L’intervallo, data la situazione epidemiologica, si svolgerà all’interno delle aule, nel rispetto delle norme di sicurezza e distanziamento sociale. In collaborazione con il gestore del “Bar della scuola”, sarà, in ogni caso, possibile usufruire, con nuove modalità, del servizio, come verrà comunicato tramite apposita circolare.

L’uscita - Al termine delle lezioni, gli alunni si recheranno alle diverse uscite assegnate sempre indossando la mascherina.
Gli spazi scolastici sono stati organizzati alla luce delle disposizioni in materia di prevenzione del contagio da Covid-19, gli ambienti, gli arredi e i materiali verranno quotidianamente igienizzati. Ogni studente potrà utilizzare solo il proprio materiale individuale (quaderni, libri e altri strumenti di lavoro personali, quali tablet, pc o simili, nei confronti dei quali ogni studente è responsabile come stabilito dal “Regolamento BYOD”, consultabile sul sito web dell’Istituto nella sezione dedicata alla Didattica a Distanza), nessun altro materiale potrà essere portato a scuola. Non è in alcun modo consentito lo scambio di materiale tra gli studenti e nemmeno il deposito di materiale all’interno dell’Istituto.
Abbigliamento. Gli studenti sono tenuti a posizionare il loro abbigliamento (giacche, giubbotti ecc.) sullo schienale della propria sedia e depositare lo zaino a fianco del proprio banco. Non è consentito in alcun modo lasciare a scuola nessuno tipo di materiale personale (vestiario, libri e materiale didattico).

Uso e tipologie di mascherine. A tutt’oggi, e fino a nuove disposizioni, gli studenti sono tenuti all’uso della mascherina, anche di comunità, in tutte le situazioni dinamiche e quando, in situazioni statiche, non è possibile mantenere il distanziamento di 1 m. Nelle aule, una volta seduti al proprio banco, poiché la dislocazione degli stessi rispetta le norme relative al distanziamento sociale, sarà possibile abbassarla. In tutte le altre situazioni la mascherina andrà indossata.

Mentre per il personale scolastico vige l’obbligo del controllo della temperatura in ingresso, anche mediante autodichiarazione, al momento tale controllo non è previsto per l’accesso a scuola degli alunni. Il controllo della temperatura sarà rilevato a tutti coloro che, per qualsiasi necessità, accedessero nell’istituto.

La rilevazione della temperatura per gli alunni è da effettuarsi autonomamente a casa, pertanto, si confida nella vostra collaborazione.  Ulteriori informazioni di tipo organizzativo e indicazioni sui comportamenti da seguire verranno fornite con specifiche comunicazioni della Dirigenza. Si ringrazia per la fattiva collaborazione e si augura un sereno anno scolastico a tutti“, il dirigente scolastico, professoressa Raffaella Zanardini.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136