Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Breno: il gruppo civico dà il via libera a Bonomelli presidente della Comunità Montana

mercoledì, 12 febbraio 2020

Breno (A.Pa.) – Il gruppo civico in Comunità Montana di Valle Camonica ha dato il via libera alla candidatura a presidente di Sandro Bonomelli. Ieri sera – dopo la consultazione avviata nelle scorse settimane per individuare il nuovo presidente della Comunità Montana di Valle Camonica – si è riunito il gruppo civico che ha dato il via libera  alla candidatura Bonomelli. Non sono mancate autocandidature di esponenti politici per la poltrona di assessore, ma l’argomento è stato rinviato alla prossima settimana, dopo l’incontro con il gruppo della Lega, in calendario domani. I leghisti camuni dovranno indicare la loro posizione su un loro ingresso nella stanza del potere in Comunità Montana e nelle società partecipate.

Comunità Montana Valle Camonica - Breno - GdvFinora il “gruppo di consultazione”, composto da Alessandro Bonomelli, Corrado Tomasi, dal capogruppo civico Mario Chiappini, dal presidente dell’assemblea della Comunità Montana Marina Lanzetti, e dal presidente del’assemblea del BIM Fabio De Pedro, si è confrontato sugli assetti, poi si passerà al programma. Perplessità – espressa anche da alcuni sindaci – è sul mancato ricambio della classe dirigente della politica camuna, dove non mancano giovani amministratori in grado di impegnarsi anche a livelli più alti e che per opportunità di equilibri stile manuale Cencelli vengono messi in disparte.

Dopo l’incontro con il gruppo Lega e alcuni sindaci si parlerà anche di assessorati e qualche cambiamento è in arrivo. Il Comune di Darfo manterrà il suo peso all’interno dell’ente.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136