Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Oltre mille persone controllate nel weekend dai carabinieri in Trentino: tre arresti e sette denunce

lunedì, 19 ottobre 2020

Valleleghi – Oltre mille persone controllate nel weekend dai carabinieri in Trentino: tre arresti e sette denunce. Durante il fine settimana i Carabinieri del Comando Provinciale di Trento hanno svolto numerosi servizi di prevenzione finalizzati al contrasto della illegalità diffusa, nel corso dei quali sono state controllate più di mille persone.

controlli notte carabinieriL’attività di controllo del territorio, espletata mediante l’impiego di numerose pattuglie, ha portato all’arresto di un ventenne albanese, fermato dai Carabinieri della Stazione di Aldeno, nei pressi del cimitero di Rovereto, poiché reintrodottosi nel territorio dello Stato, pur essendo stato espulso a giugno scorso con provvedimento del Prefetto di Verona valevole per tre anni.

Nella serata di ieri, a Vallelaghi, i Carabinieri della Stazione di Mezzolombardo hanno arrestato un 63enne del posto, di nazionalità marocchina,  per resistenza a pubblico ufficiale e spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, fermato per strada e trovato in possesso  di un involucro contenente circa 4 grammi di cocaina, verosimilmente destinato allo spaccio, durante la successiva perquisizione domiciliare inveiva e si scagliava contro i militari rendendo necessario l’intervento di una ulteriore pattuglia in supporto agli operanti.

Nel corso della nottata, invece, i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Trento hanno arrestato P.C., classe 1964, per il reato di evasione. Il 56enne, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per il reato di minacce, si era arbitrariamente allontanato dall’abitazione.

Questa mattina saranno tutti quanti condotti dinanzi al Giudice competente per essere sottoposti a giudizio per direttissima. Sempre durante il fine settimana le Stazioni dipendenti hanno denunciato all’autorità giudiziaria sette persone per reati di varia natura.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136