Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Short Track, Mondiali Junior a Bormio: Spechenhauser è 4°. I risultati

sabato, 1 febbraio 2020

Bormio – Short Track, Mondiali Junior a Bormio (Sondrio): Luca Spechenhauser è 4° sui 1500 metri. Nella seconda giornata di gare in Valtellina il 19enne delle Fiamme Oro termina a un soffio dal podio nei 1500 metri e chiude 6° sui 500. Ottava piazza per Elisa Confortola sui 1500; staffetta femminile in finale A.

Luca Spechenhauser - foto credit - Enrico PozziLuca Spechenhauser, 19 anni, in azione a Bormio, nella foto credit Enrico Pozzi.

Luca Spechenhauser show. Fantastica quarta piazza oggi per il 19enne delle Fiamme Oro, arrivato a un soffio dal podio dei 1500 metri al termine di una giornata, la seconda dei Mondiali Junior di scena a Bormio, che lo ha visto grande protagonista. L’azzurro, davanti al pubblico di casa, ha chiuso quinto sul traguardo ma è stato poi avanzato in seguito alla squalifica del coreano Lee; meglio di Spechenhauser hanno così fatto soltanto gli altri due coreani Kim e Ahn e il cinese Zhang. Una top five iridata di grande prestigio, sotto gli occhi anche del presidente della Federghiaccio Andrea Gios: “Sì, sono felice. Ho provato fino alla fine a centrare una medaglia e ci è mancato davvero poco. Questa quarta piazza me la sono guadagnata con una bella semifinale, corsa con gambe e testa”, le parole del giovane azzurro.

Spechenhauser ha poi chiuso al 3° posto la finale B dei 500 metri (6° complessivo), non proprio la sua specialità. Sulla stessa distanza quindicesima piazza per Thomas Nadalini (Circolo Pattinatori Piné), fermatosi ai quarti di finale. Fari puntati al femminile invece su Elisa Confortola (Fiamme Oro), vincitrice della finale B dei 1500 metri e dunque ottava generale. “Mi spiace per come è andata la semifinale dei 1500 – le parole della valtellinese – . Un errore dettato più che altro dalla distrazione non mi ha permesso di arrivare in finale”. La giovane atleta tricolore è poi uscita a causa di una caduta nei quarti di finale dei 500 metri.

Una serata mondiale che si è conclusa in maniera agrodolce per la Nazionale degli allenatori Nicola Rodigari e Gabriella Monteduro: la staffetta femminile composta da Betti, Confortola, De Piazza e Filippi ha passato il turno di semifinale ed oggi sarà nella lotta per le medaglie al fianco di Olanda, Russia e Corea. Peccato invece per la squadra maschile formata da Li, Nadalini, Oss Chemper e Spechenhauser, rimasta esclusa a causa di una caduta. Il programma di gare per un evento che prevede l’ingresso gratuito per il pubblico.

Domenica 2 febbraio
Ore 9.30: ripescaggi 1000 metri donne e uomini
Ore 13.15: batterie, quarti, semifinali e finali 1000 metri donne e uomini; a seguire finali staffette



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136