Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Covid-19, quattro decessi e 48 nuovi contagi in Trentino

mercoledì, 6 maggio 2020

Trento – Quattro decessi e 48 nuovi contagi, di cui tre minorenni: sono questi i dati dell’ultima giornata sui contagi in Trentino. Emerge inoltre che sono stati effettuati 1.947 tamponi (1.097 da Apss e 850 da Cibio). Continua il trend in calo nei ricoveri: i pazienti in terapia intensiva sono 13, a cui si aggiungono 116 persone in altri reparti e 1.007 a domicilio. Dall’inizio dell’epidemia sono 4.954 le persone che in Trentino hanno contratto il Covid-19, di cui 2.861 sono guarite o clinicamente guarite. Nell’ultima giornata sui 48 contagi, 19 sono nuovi casi e 29 sono stati individuati attraverso screening. Tra i contagiati vi sono 3 minorenni e 5 ospiti di RSA. Inoltre oggi si registrano 4 decessi di persone ospiti nelle RSA, di cui due deceduti in ospedale. Salgono a 438 le vittime dall’inizio dell’emergenza.

Coronavirus - medico - mascherinaINDAGINE EPIDEMIOLOGICA - Per quanto riguarda l’indagine epidemiologica attivata nei cinque Comuni trentini più colpiti dal coronavirus nella mattinata di oggi sono stati fatti i primi prelievi del sangue a Pieve di Bono-Prezzo e a Vermiglio e sono stati completati quelli di Campitello di Fassa dove si è registrata un’adesione totale dell’82% su 710 abitanti (eseguiti 589 prelievi in due giorni e 168 tamponi). Negli altri due comuni i prelievi continueranno nei prossimi giorni.

Per quanto riguarda i dati della prima giornata a Pieve di Bono-Prezzo sono stati effettuati 290 prelievi e 110 tamponi e a Vermiglio 300 prelievi e 93 tamponi. Le prossime partenze saranno domani a Canazei e il 12 maggio a Borgo Chiese.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136