QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Nuova polemica sulla nomina di Ducoli nel collegio sindacale ASL: è curatore fallimentare di Selca a Berzo Demo

sabato, 12 settembre 2015

Berzo Demo – Prosegue il confronto politico sull’opportunità di nominare Giacomo Ducoli, professionista brenese, nel collegio sindacale dell’ASL. A porre la questione M5S già negli scorsi giorni, ora arriva l’attacco diretto della Lega Nord.Berzo Demo 1

Ha destato una certa sorpresa negli scorsi giorni la nomina di Giacomo Ducoli, curatore fallimentare di Selca, nel collegio sindacale dell’ASL di Valle Camonica.

Sull’argomento è intervenuto l’onorevole della Lega Nord Davide Caparini che da anni si batte in parlamento affinché i 9 milioni di euro incassati alla vendita di beni della Selca e nella disponibilità dello stesso curatore fallimentare, vengano impiegati per la bonifica del sito.

Caparini, autore di numerose interrogazioni sul tema di un ordine del giorno che impegnava il Governo a valutare un intervento, in collaborazione con le strutture regionali, per la messa in sicurezza del sito ex SELCA e la necessaria bonifica, ha evidenziato che “pur non mettendo in dubbio le competenze e la professionalità di Ducoli, la decisione di accettare comunque quest’incarico, ben sapendo di non trovarsi nella condizione di imparzialità che il suo ruolo richiederebbe, è quantomeno inopportuna e obbliga ad una profonda riflessione, ma ancor di più imporrebbe da parte sua, le immediate dimissioni.”

Sulla stessa linea Giuseppe Donina, segretario provinciale della Lega Nord: “La scelta di affidare il compito di vigilare sull’osservanza della legge e sulla legittimità degli atti di un ente pubblico quale l’ASL, proprio a chi ha dimostrato di disattendere quei provvedimenti che lo diffidavano a provvedere alla messa in sicurezza di emergenza dell’area ex SELCA e a presentare il piano di caratterizzazione al fine di tutelare la salute pubblica, lascia alquanto perplessi, per questo motivo chiediamo a Ducoli di fugare qualsiasi dubbio in merito alla sua imparzialità rimettendo immediatamente l’incarico.”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136