Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Truffa 41 anziani nel Bresciano, scoperto e denunciato dai carabinieri

venerdì, 31 gennaio 2020

Gambara - I carabinieri della Stazione di Gambara, a seguito dell’arresto, avvenuto nel 2019, di un 56nne colto in flagrante di truffa ai danni di una persona anziana, hanno avviato un’indagine al fine di scoprire eventuali altre vittime. I militari hanno setacciato gli innumerevoli documenti sequestrati in occasione dell’arresto rinvenendo un blocchetto di ricevute con delle matrici, riuscendo così ad individuare 41 vittime. Il truffatore, attraverso un falso tesserino della Regione Lombardia vendeva rilevatori di gas a 300 euro cadauno, dal reale costo di 30 euro, spacciandoli obbligatori per legge.

gambI carabinieri hanno individuato una ditta collegata all’indagato e un relativo conto corrente con oltre 130.000 euro. Ricostruite tutte le truffe perpetrate, contattate le vittime ed eseguita l’identificazione fotografica del truffatore, i militari in accordo con l’Autorità Giudiziaria hanno dato esecuzione, nelle scorse ore, al decreto di sequestro preventivo del conto corrente che al termine del processo servirà per risarcire le vittime, tutte residenti nella bassa bresciana Quinzano d’Oglio, Verolanuova, Pralboino, Orzinuovi, Gambara, Vobarno, Montichiari, Manerbio, Carpenedolo ma anche nel Comune Mantovano di Castiglione delle Stiviere.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136