Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Tentato furto in appartamento, a Trento denunciate due ragazze nomadi

martedì, 21 luglio 2020

Trento – Tentato furto in appartamento, a Trento denunciate due nomadi. Continuano i servizi di prevenzione e repressione da parte dei Carabinieri della Compagnia trentina, coordinati dal Comando Provinciale di via Barbacovi finalizzati al contrasto alla commissione dei reati contro il patrimonio ed in particolare dei furti in abitazione.

carabinieri large trentinoNel corso della tarda mattinata di ieri, verso le 12, è giunta alla Centrale Operativa del Comando di via Barbacovi la richiesta da parte di alcuni cittadini che avevano visto due nomadi allontanarsi frettolosamente da un edificio di via Bezzi. Immediatamente, è stata inviata sul posto un autoradio che, giunta sul posto, riusciva a rintracciare  due ragazze le quali, nel frattempo, si erano disfatte di due grossi cacciaviti e di una chiave inglese, occultandoli sotto un’autovettura, che, però, tale condotta ”liberatoria” diversiva non era sfuggita ai Carabinieri che  prontamente li hanno recuperati.

Nel frattempo è giunto in supporto un altro equipaggio, che ha verificato che le due donne, poco prima, avevano tentato di introdursi in un appartamento forzando la porta di ingresso ma, vistesi scoperte, si erano date  alla fuga.

Le due giovani sono state pertanto condotte presso la Caserma “Lazzazzera”  e, al termine delle formalità di rito, S.N. 18enne e D.V. 17enne, entrambe già gravate da pregiudizi penali per reati specifici e di fatto S.F.D., sono state denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per il reato di tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli. Gli attrezzi sono state posti sotto sequestro.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136