Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Scoperto nel Bresciano con 102mila mascherine irregolari, maxi multa a cinese

domenica, 29 novembre 2020

Brescia – Nella difficile situazione di emergenza sanitaria i carabinieri del comando provinciale di Brescia continuano senza sosta nella loro opera di controllo del territorio, rivolgendo particolare attenzione proprio al rispetto delle norme specifiche in materia di contenimento epidemiologico.

Brescia carabinieri - CovidQuesta mattina, i carabinieri della Stazione di Mazzano (Brescia), nell’ambito dei controlli alla circolazione stradale, hanno individuato un furgone sospetto condotto da un 49enne cinese che, all’esito delle verifiche, è risultato trasportare ben 102mila mascherine, verosimilmente destinate al commercio al dettaglio, prodotte abusivamente.

L’uomo non ha fornito alcuna documentazione ai militari per attestare la conformità dei DPI alla specifica normativa vigente (art. 15 D.L. 18/2020).

I carabinieri hanno proceduto al sequestro dell’intero carico ed all’elevazione di una maxi sanzione di 42.800 euro nei confronti dell’uomo, il quale, residente in altro Comune, è stato pure sanzionato con verbale da 400 euro per lo spostamento non giustificato.

 



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136