Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Omicidio di Esine, la difesa di Bettino Puritani espressa al giudice

venerdì, 5 giugno 2020

Esine – Spunta l’ipotesi della legittima difesa per Bettino Puritani, il 53enne accusato di omicidio volontario per il delitto di Vincenzo Arrigo, 58enne, deceduto lunedì sera dopo una lite. Nell’interrogatorio di garanzia in videoconferenza con il Gip Lorenzo Benini, Bettino Puritani, assistito dall’avvocato Marino Colosio, ha ricostruito quanto accaduto nella serata di lunedì scorso, con la dinamica e la causa del litigio con Vincenzo Arrigo.

Esine omicidio - carabinieri 1

La versione della legittima difesa espressa da Puritani – con le immagini raccolte dagli inquirenti i carabinieri della stazione di Esine e del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Breno – è ora al vaglio del giudice che dovrà anche decidere sulla richiesta avanzata dal legale di Bettino Puritani di ridefinire la misura cautelare. Il giudice si è riservato e scioglierà la riserva dopo alcune ore: Bettino Puritani resta in carcere. Ora il legale valuterà altre istanze, tra cui il ricorso al Riesame.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136