Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Lite in Pronto soccorso a Sondrio per i tempi d’attesa, 41enne bresciano aggredisce medico

martedì, 12 maggio 2020

Sondrio – Lite al Pronto soccorso di Sondrio: il personale della locale Squadra Volante ha effettuato un intervento per sedare una lite, degenerata in colluttazione, che ha visto coinvolti un sanitario del predetto nosocomio ed un 41enne residente in provincia di Brescia, accompagnatore di una donna in stato di gravidanza. Prima della colluttazione l’uomo, spazientitosi a causa dei lunghi tempi d’attesa per ottenere un esame diagnostico strumentale, avrebbe scaraventato contro una parete un termometro digitale, causandone il danneggiamento. polizia 2A seguito di ciò, il medico presente al momento all’interno della zona Triage, sopraggiunto a causa del trambusto causato dall’uomo, è stato aggredito verbalmente e poi fisicamente dal responsabile del gesto di intemperanza, coinvolgendo nella circostanza anche la donna che si era interposta nel tentativo di dividere il suo accompagnatore ed il sanitario.

Pochi minuti dopo, allertato, giungeva sul posto il personale preposto al servizio di controllo del territorio che provvedeva a sedare la lite, raccogliere tutti gli elementi utili a ricostruire l’accaduto e ripristinare la situazione di normalità nell’area Triage. L’aggressore è stato indagato in stato di libertà per danneggiamento aggravato ed aggressione ad un incaricato di pubblico servizio.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136