Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Indagini sulla frana di Chiareggio, le condizioni del piccolo Leo migliorano

domenica, 16 agosto 2020

Chiesa in Valmalenco – Sono in lento, ma costante miglioramento, le condizioni del piccolo Leo, 5 anni, unico sopravvissuto della frana che si è abbattuta a metà della scorsa settimana a Chiareggio in Valmalenco. Sono morti i genitori, Gianluca Pasqualone, 45 anni, Silvia Brocca, 41 anni e  l’amica di 10 anni Alabama Guizzardi,  che era sul fuoristrada. Tutti resiedevano in provincia di Varese.  Il piccolo Leo in gravissime condizioni è stato trasportato e  ricoverato nel reparto di Neurochirurgia pediatrica dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo: le sue condizioni sono in miglioramento e finora i medici non hanno ancora sciolto la prognosi.

tribunale Sondrio - credit foto GDVIntanto prosegue l’indagine, disposta dalla Procura di Sondrio, con il Pm Stefano Latorre, e i carabinieri del comando provinciale di Sondrio hanno effettuato una serie di accertamenti, mentre è stata eseguita all’obitorio dell’ospedale Civile di Sondrio l’autopsia sulle tre vittime. I primi esiti si conosceranno entro fine mese: è stato comunque chiarito che il decesso della coppia e della piccola Alabama Guizzardi è avvenuto sul colpo alle 17 di mercoledì scorso.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136