Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Incidente mortale in Val di Fassa: scialpinista altoatesino perde la vita

martedì, 2 giugno 2020

Val Lasties – Ritrovato nel canalone Holzer (gruppo del Sella, val di Fassa) il corpo senza vita dell’escursionista disperso da ieri. È stato ritrovato alle prime luci dell’alba il corpo senza vita dell’escursionista altoatesino del 1958 il cui mancato rientro era stato denunciato al Numero Unico per le Emergenze 112 verso le 23 di ieri dai familiari. L’uomo era uscito da solo e ben equipaggiato per un’escursione in Val Lasties. Il corpo è stato ritrovato nella prima parte del canalone Holzer a una quota di circa 2.400 metri. Fatale per l’uomo una scivolata lungo il canalone ancora innevato. Difficile ricostruire la dinamica esatta dell’incidente. La vittima è Karl Messavilla, di Scena.

elisoccorsoLe ricerche erano cominciate nella notte. Il coordinatore dell’Area operativa Trentino settentrionale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero per effettuare un sorvolo nella zona della val Lasties, indicata dai familiari come la destinazione scelta dall’escursionista, che ha dato esito negativo. Le ricerche sono riprese alle prime luci dell’alba con l’elicottero che ha portato in quota una decina di operatori della Stazione Alta Fassa del Soccorso Alpino. Verso le 6.30 il ritrovamento del corpo senza vita dell’uomo. Dopo il nullaosta delle autorità, la salma è stata elitrasportata a Canazei.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136