Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Inchiesta a Bagnolo Mella: concorso di comandante della Polizia locale, tre ordinanze cautelari

mercoledì, 29 aprile 2020

Bagnolo Mella – Tre ordinanze cautelari per il concorso pubblico per la nomina a comandante della Polizia Locale di Bagnolo Mella (Brescia).

carabinieri e polizia locale 1Nella mattina odierna, i carabinieri della Compagnia di Verolanuova (Brescia), hanno eseguito la misura cautelare, emessa dal Gip di Brescia, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di due funzionari comunali in servizio presso i Comuni di Cazzago San Martino (Brescia) e Bagnolo Mella (Brescia), ritenuti responsabili di abuso d’ufficio e falso ideologico in atto pubblico. Nell’ambito del medesimo procedimento, una terza misura è stata eseguita dalla Polizia Locale di Montichiari.

Le indagini dirette dalla Procura della Repubblica di Brescia e condotte dalla Compagnia Carabinieri di Verolanuova nonchè, per la parte di competenza, dalla Polizia Locale di Montichiari, hanno consentito di raccogliere indizi di colpevolezza in ordine ai reati di abuso d’ufficio e falso ideologico in atto pubblico, commessi nello svolgimento del concorso pubblico indetto nell’ottobre 2018 per l’incarico direttivo di Comandante della Polizia Locale del Comune di Bagnolo Mella, da parte di due membri della commissione esaminatrice, destinatari della misura, al fine di favorire uno dei concorrenti, poi risultato vincitore, anch’esso colpito dall’ordinanza

L’ordinanza cautelare è stata eseguita nei confronti del comandante Polizia locale di Cazzago San Martino, all’epoca membro esterno della commissione, sottoposto agli arresti domiciliari a cura della Compagnia di Verolanuova; del segretario del Comune di Bagnolo Mella, all’epoca presidente della commissione, sottoposto all’obbligo di dimora a cura della Compagnia di Verolanuova e  del responsabile posizione organizzativa della Polizia Locale di Bagnolo Mella all’epoca concorrente e vincitrice del concorso sottoposto all’obbligo di dimora a cura della Polizia Locale di Montichiari.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136