Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Darfo Boario Terme, arrestati studenti che spacciavano a scuola

sabato, 25 maggio 2019

Darfo – I carabinieri della Compagnia di Breno e della Stazione di Darfo Boario Terme hanno partecipato a un incontro didattico, inserito nel progetto della legalità nelle scuole, presso l’istituto Olivelli-Putelli. Alla conferenza hanno partecipato i ragazzi del biennio e gli argomenti trattati sono stati quelli del bullismo, del cyber bullismo, oltre che degli aspetti connessi allo spaccio e all’uso di sostanze stupefacenti.

Si è anche parlato delle responsabilità penali e di natura amministrativa che ricadono in capo ai minori di età trovati in possesso di droga.

I Carabinieri hanno sottolineato che l’attività di sensibilizzazione alla problematica non può non prescindere dai controlli antidroga, sia in chiave preventiva che repressiva, che quotidianamente vengono eseguiti davanti alle scuole o nei luoghi più frequentati dai giovani.

E la risposta dei militari dell’Arma è stata immediata. A distanza di due giorni dalla conferenza, i Carabinieri di Darfo Boario Terme hanno pianificato un mirato servizio.

Di prima mattina, nei pressi dell’oratorio della frazione di Corna è stato bloccato un 18enne che, appartatosi in un luogo isolato con quattro minorenni, aveva appena ceduto uno spinello a un 16enne che stava andando a scuola. I militari hanno perquisito il pusher e, all’interno degli slip, hanno recuperato alcune dosi di pasta di eroina e pochi grammi di hashish.

Il giovane è stato tratto in arresto, aveva marinato la scuola e da Breno si era spostato fino a Darfo Boario. Un secondo arresto è stato eseguito nei pressi di un istituto scolastico, ove un 17enne è stato trovato in possesso di 13 grammi di fumo e di un bilancino di precisione, occultati anche in questo caso negli slip. Nel suo zaino sono stati invece recuperati 40 grammi della stessa sostanza e circa 500 euro in contanti. Il minore è stato affidato a una comunità, mentre il 18enne è stato trattenuto in camera di sicurezza. Il suo arresto è stato convalidato.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136