Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Controlli della Polizia di Bolzano, sequestro di droga in piazza

sabato, 14 novembre 2020

Bolzano – Anche nel corso di questa settimana sono stati disposti dalla Questura di Bolzano controlli straordinari del territorio per contrastare la criminalità diffusa nelle aree del centro cittadino e soprattutto quelle adiacenti alla stazione ferroviaria.

polizia bolzanoLe pattuglie della Squadra Volante e del Reparto Prevenzione Crimine “Lombardia” della Polizia di Stato hanno effettuato molteplici controlli nelle zone dove maggiormente si verificano furti e spaccio di stupefacenti, nonché nei luoghi pubblici dove soggetti irregolari sul territorio bivaccano.

I servizi svolti hanno consentito l’identificazione di oltre centocinquanta persone, così come di intensificare gradualmente le verifiche del rispetto delle ordinanze anti-Covid, ripetutamente aggiornate negli scorsi giorni, effettuando anche specifichi posti di controllo lungo le arterie principali della città.

Gran parte delle persone identificate nelle zone adiacenti alla Stazione Ferroviaria è risultata gravata da precedenti penali o di polizia e nei confronti di alcune di loro sono stati adottati una serie di provvedimenti sanzionatori e di prevenzione in seguito al sequestro di sostanze stupefacenti e di armi da taglio.

In particolare, nel primo pomeriggio di ieri, gli operatori del Reparto Prevenzione Crimine “Lombardia”  hanno effettuato uno specifico servizio di controllo in via Perathoner, via Alto Adige e Piazza Parrocchia.

In quest’ultima area è stato individuato e controllato un gruppetto di otto cittadini stranieri, tutti in regola con le norme di soggiorno, i cui componenti sono stati invitati a mantenere le distanze tra loro ed a rispettare la normativa di contrasto dell’emergenza epidemiologica in atto.

I poliziotti hanno quindi effettuato un controllo approfondito della zona e sono riusciti ad individuare un piccolo centro di spaccio, ben mimetizzato tra gli arbusti ed i tombini: sotto un cespuglio erboso è stato rinvenuto e sequestrato un sacchetto in cellophane termosaldato con all’interno quasi 10 grammi di cocaina; in un tombino per lo scolo delle acque piovane e tra le crepe di un muretto sono state trovate diverse dosi di sostanza solida di colore marrone, del peso complessivo di 30 grammi, che ha dato esito positivo al reagente per l’hashish.

Nella stessa zona è stato trovato anche un piccolo bilancino di precisione usato per il confezionamento delle dosi. Gli stupefacenti ed il bilancino sono stati sequestrati e sono in corso le indagini per individuare i responsabili dell’attività di spaccio.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136