Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Brescia, la Polizia Ferroviaria allontana un ubriaco dalla stazione

lunedì, 5 ottobre 2020

Brescia – Personale dipendente della Sezione Polizia Ferroviaria di Brescia, nell’ambito di un servizio finalizzato al controllo dello scalo ferroviario e pertinenze di esso, ieri sera, durante il normale servizio di prevenzione e repressione dei reati in genere, è stato contattato da un viaggiatore il quale segnalava che due persone si stavano picchiando in prossimità del binario 1.

polfer polizia ferroviariaSul posto vi era una persona visibilmente ubriaca con delle piccole ferite al volto ed una ecchimosi al collo che riferiva di aver avuto, poco prima, un litigio con un suo connazionale, allontanatosi frettolosamente in direzione di via Togni.

Dopo un breve giro di perlustrazione veniva rintracciata una persona che presentava una piccola ferita al labbro inferiore che confermava di aver avuto un alterco nei pressi del primo binario.

Entrambi identificati come cittadini pakistani, si procedeva alla contestazione, per il solo manifestamente ubriaco, dell’ex art. 688 con l’ordine di allontanamento per 48 ore dalla Stazione Ferroviaria e strade limitrofe con applicazione del Decreto Minniti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136