Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Alto Adige, 9 patenti ritirate e 186 punti decurtati nel weekend

lunedì, 19 ottobre 2020

Bolzano – L’attività del fine settimana complessivamente svolta dalle pattuglie della Sezione di Bolzano ha portato alla contestazione di 93 infrazioni del Codice della strada, per un totale di nove patenti di guida ritirate e ben 186 punti decurtati.

polizia stradale montagnaIn particolare, nella giornata di ieri, nell’ambito di programmati controlli volti a contrastare le condotte irrispettose del Codice della strada da parte dei motociclisti, sulla strada provinciale 172, al km 4 via Lungo Isarco sinistro, in prossimità della struttura denominata “Safety Park”, veniva individuato un nutrito gruppo di giovani costituito da più di venti ragazzi, in parte cospicua minorenni, i quali con le proprie moto affollavano la strada pubblica creando pericolo per se stessi e per l’utenza stradale in generale.

Ad alcuni di essi si procedeva a contestare varie infrazioni al codice della strada, come la collocazione irregolare delle targhe su tre veicoli in particolare (evidentemente al fine di sfuggire su strada all’identificazione), le cui carte di circolazione venivano ritirate per il fermo amministrativo di 3 mesi per ciascuno dei veicoli controllati. Le sanzioni venivano notificate alla presenza dei genitori che si presentavano sul posto in quanto tutori legali di due dei tre ragazzi sanzionati.

In un altro caso, venivano fermati due giovani a bordo di uno scooter, anch’essi risultati essere poi minorenni, nella cui circostanza, il conducente era privo di patente di guida in quanto mai conseguita e il passeggero privo di casco protettivo. Anche in questo caso, venivano invitati i tutori legali a presentarsi sul posto per ricevere le sanzioni consistenti, nel caso del conducente senza patente, nel pagamento di una sanzione pecuniaria amministrativa pari a 5.110 euro. Sanzionato anche il proprietario dello scooter, appartenente a un terzo giovane presente sul posto, il quale per averne consentito consapevolmente la circolazione da parte di conducente privo di patente, riceveva una sanzione pecuniaria pari a euro 398, oltre al fermo amministrativo del veicolo.

Per quanto concerne l’attività di contrasto alla guida in stato di ebbrezza alcolica, sono quattro le guide in stato di ebbrezza con rilievo penale intercettate dalla Sezione e relativi Distaccamenti su tutta la Provincia.

In particolare, nella notte tra venerdì e sabato una pattuglia della Sottosezione di Vipiteno, alle 2:50 all’uscita del casello A22 di Chiusa, sulla Strada Statale 242, fermava un’autovettura, con a bordo un giovane italiano di 27 anni il quale risultava positivo all’alcoltest, con una concentrazione alcolica nel sangue di 1,33 g/l. Per questo il giovane è stato denunciato per il reato di ebbrezza alcolica. Oltre alle conseguenze penali, rischia la sospensione della patente fino a un anno.

Sempre nella stessa notte, una pattuglia della Sezione di Bolzano alle 2 in ambito urbano è riuscita a fermare un uomo, classe 1985, che, all’esito dei controlli, risultava avere un tasso alcolemico pari a 0,94 g/l. Anche per lui è scattata la denuncia.

Nella giornata di domenica, invece, un uomo di anni 52, in evidente stato di alterazione da assunzione di alcool, addirittura si rifiutava di sottoporsi all’accertamento del tasso alcolico. E’ stato, per tale motivo, denunciato e adesso rischia sanzioni pesantissime, in quanto la legge equipara il rifiuto di sottoporsi ad accertamenti etilometrici all’ipotesi più grave di guida in stato di ebbrezza alcolica: arresto fino a un anno, ammenda fino a 6mila euro e sospensione patente fino a due anni, oltre alla confisca del veicolo.

Ancora nella giornata di domenica, una pattuglia del Distaccamento di Brunico fermava un giovane di 24 anni che all’sito degli accertamenti etilometrici, presentava un tasso alcolemico pari a 1,42 g/l. Dagli accertamenti emergeva, inoltre, che il conducente guidava privo di patente di guida in quanto mai conseguita. Per tale motivo, veniva sanzionato anche con il pagamento di una sanzione amministrativa pecuniaria pari a 5.110 euro e il fermo amministrativo del veicolo.

L’attività della Sezione proseguirà senza sosta anche nei prossimi fine settimana, al fine di garantire una sempre maggiore sicurezza della circolazione stradale e autostradale, prevenendo i fenomeni che pongono in rischio la vita e la salute dei passeggeri dei veicoli che circolano sulle principali arterie della viabilità della Provincia.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136