Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Scialpinista soccorso nel canalone Neri sulle Dolomiti di Brenta dopo caduta di 150 metri

venerdì, 8 maggio 2020

Madonna di Campiglio – È stato elitrasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento con traumi agli arti inferiori lo scialpinista di Trento del 1997 che questa mattina è scivolato lungo il canalone Neri sulle Dolomiti di Brenta. Il ragazzo, insieme ad altri due compagni, aveva raggiunto il punto di partenza dell’escursione in bicicletta per poi salire verso cima Tosa. Stava scendendo lungo il canalone Neri quando ha perso il controllo degli sci ed è scivolato per circa 150 metri. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata verso le 10.

soccorso alpino cnsasIl coordinatore dell’Area operativa Trentino occidentale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero. Il tecnico di elisoccorso e l’equipe medica sono stati verricellati sul ferito che si trovava nella parte finale del canalone Neri. Dopo essere stato stabilizzato, lo scialpinista è stato imbarellato e recuperato a bordo dell’elicottero con il verricello per il trasferimento all’ospedale Santa Chiara di Trento.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136