Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Tirano, taglio ultima corsa della sera: i pendolari attaccano Trenord

venerdì, 11 settembre 2020

Tirano – Dopo le 19.08… niente treni da Tirano, proteste da parte di alcuni cittadini tiranesi che segnalano l’assenza di treni in partenza da Tirano, in serata, dopo le 19.08.

In pratica, dopo le 19,08, i viaggiatori provenienti da Tirano, per recarsi in treno a Milano o in altre località situate sulla tratta verso il capoluogo meneghino, dovranno raggiungere con altri mezzi la stazione di Sondrio per poter prendere il treno 2583 delle ore 20,41 diretto a Milano. treni trenord ferrovie binariQuanto sopra si evince, peraltro, dal comunicato di Trenord sui nuovi orari introdotti dal 14 settembre 2020 dove, testualmente, si legge che “il treno 2583 parte da Sondrio (p. 20:41) Milano Centrale (a. 22:40), anziché da Tirano”.

“Ai viaggiatori provenienti da Tirano questa penalizzazione appare ingiustificata, in quanto prima del “lockdown” il treno diretto a Milano era previsto per le ore 20,08, pertanto, non sembrano sussistere ragioni tecniche atte ad impedire a Trenord il ripristino della corsa nella sua completezza, cioè, con partenza dalla “città aduana” e, peraltro, ci viene segnalato che la salita sul treno a Tirano, alle ore 20,08, vedeva un numero considerevole di viaggiatori”, sostengono alla Cisl di Sondrio.

“Condividendo le perplessità espresse da alcuni cittadini tiranesi sulla soppressione del segmento Tirano-Sondrio del treno 2583, rivolge a Trenord un appello affinché venga ripristinata la situazione “ante lockdown” con partenza del treno alle 20.08 da Tirano e ciò anche in considerazione del fatto che il sistema di mobilità della nostra provincia, data la sua condizione periferica, ha semmai bisogno di un rafforzamento e non certo di riduzioni”, commenta Michele Fedele, referente del settore Trasporti Cisl Sondrio.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136