Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Sostegno alle imprese trentine, i contributi integrativi della Camera di Commercio

venerdì, 5 giugno 2020

Trento – Per dare una risposta concreta alle imprese trentine, che dal 9 marzo scorso sono state colpite dalla chiusura forzata della loro attività, la Giunta della Camera di Commercio, attraverso un’azione condivisa con la Provincia autonoma di Trento, si è attivata per concorrere a realizzare iniziative di sistema in grado di attenuare gli effetti negativi prodotti dall’emergenza sanitaria in atto.

Lo scopo è quello di collaborare con l’Ente provinciale, evitando sovrapposizioni di interventi e dispersione di potenzialità, per sostenere l’imprenditoria del territorio e creare i presupposti essenziali su cui fondare il rilancio dell’economia.

A riguardo, la Giunta camerale ha stanziato 1.500.000 euro – 300mila a supporto del settore agricolo e 1.200.000 euro a favore degli altri settori economici – per l’integrazione e il rafforzamento delle misure provinciali, come ulteriore contributo al finanziamento straordinario destinato a contrastare la diffusione del Covid-19 nelle imprese e per promuovere e sostenere la competitività del sistema trentino (art. 4 della recente Legge provinciale n. 3 del 13 maggio 2020).

L’intervento camerale è diretto alle imprese che sostengono costi per progetti di riorganizzazione aziendale, finalizzati all’implementazione delle misure di sicurezza, idonee a garantire il contenimento della diffusione dell’epidemia sul luogo di lavoro, di digitalizzazione (sviluppo del commercio online, fornitura di servizi in remoto, riconversione digitale), di ricerca e di sviluppo anche in materia di Coronavirus e di riconversione produttiva.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136