Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Silter Dop sempre più richiesto, Bezzi: “Nostri formaggi certificati. Attenzione ai falsi”

sabato, 17 agosto 2019

Ponte di Legno – In Valle Camonica è allarme per i formaggi spacciati come Silter Dop, quando non lo sono. Il Silter Dop è uno dei formaggi più richiesti sulle tavole di quest’estate, nei ristoranti e rifugi dove vengono proposti menù della tradizione locale, con un piatto tipico o un tagliere a base di Silter accompagnato da vino Igt. Il Silter Dop è molto apprezzato dalla clientela e anche dai ristoratori e quest’estate è inserito nella rassegna “Sapori di Valle Camonica”: in tredici rifugi della Valle Camonica viene proposto un menù mirato con il formaggio tipico della Valle Camonica e del Sebino. Inoltre ci sono iniziative nelle malghe della Valle Camonica e del Sebino per far conoscere il formaggio Silter Dop.

Case di Viso - giornata Silter Dop 1Il presidente del Consorzio Silter Dop, Andrea Bezzi (nel video), afferma: “In questi anni – dopo il riconoscimento del Dop – abbiamo avuto un incremento di richieste e a una clientela sempre più vasta piace il Silter Dop. E’ apprezzato soprattutto per il gusto”.

VIDEO

“Quest’estate – prosegue Andrea Bezzi – abbiamo promosso come Consorzio una serie di iniziative che sono state apprezzate, purtroppo qualcuno spaccia il formaggio Silter Dop, quando invece non è così”.

Silter Dop

“Al cliente – conclude Andrea Bezzi – le aziende agricole del Consorzio Dop indichiamo l’origine del formaggio Silter Dop, che viene prodotto tutto l’anno, con la possibilità di identificare la malga e questo è una garanzia per chi acquista”. La risposta della clientela è positiva e i produttori puntano a tutelare il loro prodotto tipico formaggio camuno-sebino.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136