Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Sebino Occidentale, una pista ciclopedonale tra Castro e Riva di Solto

giovedì, 14 maggio 2020

Riva di Solto – “La ciclopedonale della Sebina Occidentale deve essere realizzata al più presto”. E’ questa la richiesta avanzata dalle associazioni ambientaliste per realizzate la ciclopista a lato della strada 469 Sebina occidentale, in particolare nel tratto tra Castro e  Riva di Solto (Brescia).

pista ciclabileCon la ciclopedonale della sponda occidentasle del lago d’Iseo verrebbe potenziato il sistema ciclabile tra le province di Bergamo e Brescia. Da anni  è stata avviata la collaborazione tra gli enti locali del corso del fiume Oglio, la “spina dorsale” dell’itinerario, hanno portato allo sviluppo di un percorso di circa 280 chilomentri che attraversa da nord a sud il territorio della Valle Camonica e del Sebino e la pianura padana. La partenza è posta al Passo del Tonale, a 1.883 metri di quota nel cuore delle montagne del Parco dell’Adamello, mentre l’arrivo è posto a quota 21 metri, presso il Ponte di Barche a San Matteo delle Chiaviche: 1.862 metri il dislivello lungo un percorso all’80 per cento su asfalto e 20 sterrato.

Il prestigioso riconoscimento di “ciclabile più bella d’Italia” è stato decretato dalla giuria di esperti del premio Italian Green Road Award. Con la proposta degli ambientalisti verrà creato un sistema ciclabile integrato tra Valle Camonica, Alto Sebino, Valle Cavallina, quindi tra le province di Brescia e Bergamo.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136