Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Santa Caterina Valfurva: gli operatori economici battono cassa

sabato, 7 settembre 2019

Santa Caterina Valfurva – Proposta shock: esenzione delle imposte per i prossimi tre anni. Gli operatori economici di Santa Caterina Valfurva, una sessantina tra albergatori, ristoratori, commercianti e artigiani, hanno chiesto – tramite un legale – l’esenzione delle imposte, stimate annualmente a bilancio in circa 2 milioni e trecento mila euro. Gli operatori economici si sono affidati all’avvocato Ezio Trabucchi che depositerà l’istanza a inizio della prossima settimana.

masso frana ruinonLa richiesta fa parte di un pacchetto di proposte legate all’emergenza frana del Ruinon, con la chiusura della strada provinciale 29 che ha penalizzato l’estate degli operatori in Alta Valfurva e il futuro non è certamente roseo. L’ipotesi che sarà avanzata dagli operatori è chiedere all’Amministrazione comunale una misura compensativa finanziaria. Oltre agli operatori economici potrebbero essere coinvolti anche i residenti.

Le prossime settimane si annunciano calde sia sul fronte dei lavori per la messa in sicurezza della frana del Ruinon che rischia di compromettere la prossima stagione invernale sia per le richieste che vengono avanzate dagli operatori economici, che stimano una flessione d’attività di almeno il 30% sull’anno precedente.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136