Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Protesta dei lavoratori dello spettacolo a Trento

martedì, 23 febbraio 2021

Trento – Torniamo a fare spettacolo, un anno senza eventi: oggi manifestazione dei lavoratori dello spettacolo.
E’ tempo di pensare ad una ripartenza fatta di dialogo, tutele del lavoro e riforme. Presidio alle 14.30 in piazza Cesare Battisti a Trento.

Lavoratrici e lavoratori dello spettacolo, dell’arte e della cultura in Trentino scenderanno in piazza assieme a Trento oggi alle 14,30 in piazza Cesare Battisti, per portare l’attenzione sul ruolo della cultura in un presidio congiunto che desidera raccontare l’assenza del settore (dal vivo) in quest’anno pandemico e immaginare una ripartenza fatta di dialogo, riforme e tutela del lavoro (nella foto un momento dell’ultima protesta dei lavoratori dello spettacolo a Trento).

Confeventi ed Artisti del Trentino, la neonata associazione di Confcommercio Trentino, assieme a Art Workers Italia aderiscono alla manifestazione promossa da Slc-Cgil Trentino.

“A livello provinciale e comunale chiediamo di tenere alta l’attenzione sul settore spettacolo e cultura e di coinvolgere lavoratrici e lavoratori nell’immaginare una ripartenza in una prospettiva di collaborazione e tutele per tutte e tutti i professionisti della cultura – sostengono a Confeventi ed Artisti del Trentino -. Chiediamo che il Fondo Straordinario per lo spettacolo per il 2021 abbia criteri inclusivi e raggiunga tutte le lavoratrici e lavoratori esclusi”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136