Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


PontedilegnoPoesia 2020, scelti i sei finalisti. Premio alla Carriera per Curzia Ferrari

martedì, 30 giugno 2020

Ponte di Legno – Tiziano Broggiato, Angelo Gaccione, Claudio Pasi, Massimo Scrignoli, Gabriella Sica e Eva Taylor si contenderanno l’undicesima edizione del Premio PontedilegnoPoesia, dal 31 luglio al 2 agosto. A Curzia Ferrari il Premio alla Carriera per il complesso della sua opera.

Premio PontediLegno Poesia 2019Tiziano Broggiato, Angelo Gaccione, Claudio Pasi, Massimo Scrignoli, Gabriella Sica ed Eva Taylor: ecco, in ordine alfabetico, i sei finalisti di PontedilegnoPoesia 2020, undicesima edizione del premio nazionale di poesia edita, la cui fase conclusiva si svolgerà dal 31 luglio al 2 agosto prossimo nella stazione turistica dell’Alta Valle Camonica. Come lo scorso anno, sarà l’appuntamento di apertura della rassegna “Una montagna di cultura…La cultura in montagna”, organizzata dall’Associazione Pontedilegno-MirellaCultura con la collaborazione del Comune di Ponte di Legno, della Pro Loco e della Biblioteca Civica. Per la terza volta è stato assegnato anche un Premio alla Carriera. Dopo Luciano Luisi e Giampiero Neri, sarà Curzia Ferrari, poetessa, scrittrice, giornalista, a ricevere il prestigioso riconoscimento, a coronamento di una carriera ricca di successi e che l’ha già vista premiata con la medaglia d’oro del Presidente della Repubblica e l’Ambrogino d’oro del Comune di Milano.

Le decisioni sono state prese dalla Giuria (presieduta da Eletta Flocchini e composta da Giuseppe Grattacaso, Franca Grisoni, Vincenzo Guarracino e Giuseppe Langella) riunita in videoconferenza perché, come ha ricordato il presidente di Pontedilegno-MirellaCultura, Andrea Bulferetti, “questo è un anno particolare, condizionato dall’emergenza coronavirus. Ma abbiamo voluto fortemente portare avanti il premio e le altre manifestazioni, insieme a Pro Loco e Biblioteca Civica, per dare una parvenza di normalità alla nostra estate, sperando che il peggio sia passato”. Dopo l’esame delle 57 opere presentate, la Giuria, oltre a designare i sei finalisti, ha attribuito una menzione speciale a Matteo Pelliti e Giovanna Cristina Vivinetto

Il regolamento è rimasto inalterato e prevede che, per concorrere all’assegnazione dei premi, i finalisti presentino personalmente, suddivisi in due terne, in un confronto con pubblico e Giuria, stralci delle loro opere, nelle serate del 31 luglio e 1° agosto. Per ragioni di spazio in conseguenza del necessario distanziamento fisico, le serate si svolgeranno nella Sala Paradiso del Centro Congressi Mirella.

Le terne sono state composte seguendo l’ordine alfabetico. Venerdì 31 toccherà a Tiziano Broggiato (“Novilunio”, ed.LietoColle), Angelo Gaccione (“Spore”, ed.Interlinea) e Claudio Pasi (“Ad ogni umano sguardo”, Nino Aragno Editore). Sabato 1 sarà la volta di Massimo Scrignoli (“Lupa a Gennaio”, Book Editore), Gabriella Sica (“Tu Io e Montale a cena”, ed.InternoPoesia) ed Eva Taylor (“Lezioni di casa”, ed.Arcipelago Itaca). La premiazione avra’ luogo domenica 2 agosto. Oltre ai primi tre premi, sara’ attribuito, attraverso una votazione del pubblico delle due serate, un riconoscimento destinato ad uno dei sei finalisti, intitolato quest’anno alle Vittime del Covid-19.

L’albo d’oro del Premio – che conta anche sul supporto della Comunita’ Montana Valle Camonica, del Bim-Bacino Imbrifero Montano, del Rotary Lovere-Iseo-Breno e di Valle Camonica Servizi-Vendite – reca nomi illustri: Franco Loi (2010), Milo De Angelis (2011), Franca Grisoni (2012), Maurizio Cucchi (2013), Giuseppe Grattacaso (2014), Franco Buffoni (2015), Umberto Piersanti (2016), Vivian Lamarque (2017), Giancarlo Pontiggia (2018) e Massimo Migliorati (2019).

Prima dell’apertura di PontedilegnoPoesia 2020, sarà inaugurato in paese il decimo totem, che conterrà una poesia di Nina Nasilli intitolata “effatà”. Andrà ad aggiungersi a quelli di Giuseppe Langella (“All’Oglio dove nasce”), Sandro Boccardi (“Neve d’aprile”), Marisa Brecciaroli (“Le verita’ della montagna-In Valcamonica”), Curzia Ferrari (“Vento di fine agosto”), Franco Loi (“Se vardi el mund”), Alberto Toni (“Legno”), Franco Buffoni (“27 settembre 1917”), Giuseppe Grattacaso (“Dai suoi raggi”) e Mario Rondi (“Cavalier del vento”).



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136