Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Nuove abitazioni a Sulzano, Legambiente dice basta e chiede chiarimenti al Comune

martedì, 3 novembre 2020

Sulzano – Nuove abitazioni sopra Sulzano (Brescia), Legambiente dice basta e chiede chiarimenti sulle nuove costruzioni: “Nella prima porzione di collina morenica della sponda sulzanese del lago d’Iseo è spuntato uno sbarramento di nuove costruzioni, ben visibile da Montisola dalla riva opposta del lago d’Iseo. La costruzione, anche per chi vi passa da vicino, suscita molti dubbi”.

Sulzano 1“Cercando qualche informazione relativa al cosiddetto comparto 7 di Tassano sul sito del Comune di Sulzano, abbiamo trovato una risposta dell’Ufficio Tecnico, per niente convincente – prosegue l’intervento di Dario Balotta, presidente del circolo Legambiente Basso Sebino – ad una interrogazione dell’opposizione che chiedeva lumi sul come sia stato possibile un’autocertificazione che certificava come minimo l’impatto paesistica dell’intervento. Si tratta di sei costruzioni su due piani (piano terra e primo piano), posizionate in linea e a distanze regolari, come i vagoni di un treno, per una lunghezza di un centinaio di metri”.

Legambiente Basso Sebino conclude dicendo: “La collocazione sul bordo di un pianoro, praticamente a sbalzo sul lago, ha amplificato il pessimo impatto visivo . Una muraglia ha preso il posto di scarpate coltivate ad ulivi. Lo scempio è qui tutto da vedere in queste foto, basta cemento. Il caotico sviluppo urbanistico di Sulzano e l’invasivo consumo di suolo sembrano proprio non finire”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136